Ian Cumberland, Panopticon, 2019/20, oil on linen, 100 x 180cm

Ian Cumberland Presence in Absence alla JD Malat Gallery di Londra

La JD Malat Gallery di Londra presenta “Presence in Absence” , una mostra personale dell’artista irlandese Ian Cumberland (nato nel 1983).

La mostra consiste in una serie di ritratti iperrealisti messi in scena all’interno di un’installazione più ampia. Il lavoro di Cumberland usa il voyeurismo, la tecnologia, i mass media, la cultura e il controllo per esplorare le idee del sé.

Le installazioni di Cumberland utilizzano dipinti in un tableau in più parti, stabilendo un discorso tra i medium. Le sue opere mostrano un assemblaggio di oggetti teatrali, aggiungendo tocchi anormali e atmosfere inquietanti all’interno di interni banali, dando origine a un acuto grado di realismo. I soggetti del Cumberland sono colti in momenti di fuga dal loro contenimento psicologico, come quelli causati dalla pandemia. Questa è Presence in Absence , un commento sociale su una crisi sociologica.

BIO

Ian Cumberland è nelle collezioni della G2 Kunsthalle, Lipsia, Germania, Collezione Hildebrand, Lipsia, Germania, Collezione d’arte del servizio civile dell’Irlanda del Nord, Irlanda del Nord, Collezione nazionale di autoritratti d’Irlanda, Irlanda, Ufficio dei lavori pubblici, Irlanda, Stato Art Collection, Irlanda, Arts Council of Northern Ireland, Northern Ireland, Belfast City Hall, Northern Ireland, Queen’s University Belfast, Northern Ireland, e l’Università dell’Ulster, Northern Ireland. Cumberland ha ricevuto nel 2010 il Davy Portrait Award.

INFO

IAN CUMBERLAND
PRESENCE IN ABSENCE
Fino al 5 ottobre 2020
JD Malat Gallery
30 Davies Street
W1K 4NB
LONDON

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
PREMIO MORLOTTI Dal 19 febbraio “I PORTATORI D’ANIMA” di Lucia Pescador a cura di Simona Bartolena e Giorgio Seveso