#studiovisitonline: ELISABETTA SCANSA – ALMAE’

Stiamo tornando alla normalità e proseguono anche in questa nuova fase dell’emergenza pandemica gli Studio Visit on line dove, in maniera virtuale, entriamo nei luoghi all’interno dei quali gli artisti realizzano le loro idee creative e chiacchieriamo un po’ con loro della loro arte, delle varie opere, della loro quotidianità ritrovata e scopriamo quali sono le loro capsule di sopravvivenza alla riapertura e al ritorno alla normalità.

L’appuntamento di oggi è con: ELISABETTA SCANSA – ALMAE’

IL VIDEO 

LA GALLERY 

ABOUT ELISABETTA SCANSA – ALMAE’

La mia carriera artistica inizia con gli studi presso l’Istituto Statale D’Arte di Urbino, dove mi diplomo con la qualifica di grafica pubblicitaria, e, solo dopo tanti anni, precisamente all’età di trentasette anni, decido di rituffarmi in quella che considero la mia vera e unica passione iscrivendomi All’Accademia delle Belle Arti di Urbino.
Inizio i miei studi presso l’Accademia, laureandomi nella sezione di Arti Visive.
Contemporaneamente ho frequentato un corso sulla Lavorazione Artistica Metalli (TAM) a Pietrarubbia di Pesaro, sotto la supervisione di Arnaldo Pomodoro, specializzandomi sia nell’arte orafa che nella scultura coi metalli.
Negli anni a seguire mi sono adoperata a fare pratica presso prestigiosi artigiani che vantano l’antica arte orafa, e tra loro spicca il Signor Claudio Mariani, noto orafo molto conosciuto nell’ambiente.
Nel duemiladiciannove sono stata contattata da un mio professore dell’Accademia, Sign. Massimo Vitangeli, con cui avevo, a suo tempo, svolto un progetto aperto agli alievi della mia sezione, dove io ho scelto di fare un’istallazione, rappresentando una poesia di Baudelaire con il linguaggio braille.
Lo stesso progetto è stato riproposto presso il Palazzo Rubini Vesin di Gradara e il castello dei Conti Oliva di Piandimeleto .
Proprio da questa esperienza ho maturato l’idea di creare dei gioielli artigianali in argento, impiegando il linguaggio dei non vedenti e utilizzando frasi o semplici parole che richiamassero a un’emozione intrinseca del gioiello stesso.
Chiaramente la mia passione per l’arte orafa non si riduce solo a questo; infatti ho realizzato e sto realizzando diverse tipologie di gioielli che ho racchiuso in un marchio che sintetizza ciò che voglio esprimere con le mie creazioni:
ALMAE’… i gioielli dell’anima
Secondo me, infatti, il gioiello non è semplicemente un monile estetico, ma piuttosto può rilasciare delle emozioni a chi lo indossa.
E’ proprio questo che contraddistingue i miei gioielli: il mio lavoro infatti segue una filosofia personalissima nella realizzazione delle mie creazioni.
L’ambiente dove lavoro rispecchia la mia persona e mi piace lasciare un po’ di me nelle miei opere … la mia passione, la mia ricerca dei dettagli, la mia curiosità e un pizzico di magia.
Devo dire che tutti coloro che li indossano, testimoniano proprio la presenza di una bella energia.

WEB & SOCIAL

Facebook: Almaé Design by Bétta
Istagram: almae_design_by_betta
Sito Internet: www.almaedesign.it

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
HI TECH: SONY nuove cuffie true wireless WF-XB700