GIANFACCO – “La libertà del colore” allo Spazio G55 a Rho

Gianfranco Facco, con “La libertà del colore”, sarà il nuovo protagonista degli appuntamenti reali/virtuali organizzati da SpazioG55.


LA MOSTRA

“Svegliarsi una mattina a cinquant’anni e iniziare a vivere tutta un’altra storia, una vita piena di emozioni, sensazioni espresse nel colore e nella forza del dipinto. Lasciarsi andare alle emozioni senza freni inibitori…”.


Così inizia il processo creativo di Gianfacco, all’anagrafe Gianfranco Facco. Una sorta di illuminazione e di impulso che lo ha portato a scoprire un qualcosa di ancestrale e primitivo che è sempre vissuto al suo interno ma mai era uscito in modo così impetuoso e emergenziale.
La pittura di Gianfacco rappresenta la libertà del colore sugli elementi. Una visione che lo porta a rappresentare immagini e visioni, in modo quasi primordiale, primitivo e libero da etichette e schemi.
Le sue rappresentazioni ci accompagnano nei luoghi della sua memoria, paesaggi surreali, prospettici e concettuali. Getti ed esternazioni di colore che ci colpiscono e restituiscono le emozioni che vuole trasmettere.
Dimensioni, linee, forme e prospettive che cambiano, mutano, si dilatano e si distorcono grazie alla dinamicità delle pennellate e all’impeto cromatico.
Gianfacco riesce così, con il colore e la semplicità del tratto, ad esternare la sua creatività libera da tutte quelle sovrastrutture accumulate nel tempo, riportandolo a un livello primordiale puro alla ricerca di quel sé stesso intimo, vero e interiore.


L’ARTISTA

Gianfranco Facco è nato a Verona nel 1961. Si trasferisce a Milano negli anni ’90. Svolge il suo lavoro principalmente tra Milano e Vicenza. Dalle linee geometriche tracciate durante una vita professionale in ambito tecnico, ha sviluppato una visione postmoderna dell’universo, dopo un percorso artistico spesso soffocato da intensi ritmi lavorativi. La pittura diventa quindi una forma di libertà, di svago, di attenzione alla realtà che lo circonda. Il lavoro che diventa alternativo e la pittura che diventa alternante.
GianFacco dipinge in modo spontaneo usando il colore ad olio puro, ottenendo la chiarezza del segno dipinto che dalla grande stesura raggiunge le sottigliezze di una grafia dettagliata ricca di particolari. Una collezione di dipinti che scaturisce da un’esistenza quasi fatata che diventa realtà sulla tela. GianFacco propone delle idee usando simboli che coinvolgono lo spettatore incoraggiandolo e quasi costringendolo a meditare sulla verità rappresentata.
Il viaggio è iniziato, un viaggio verso il futuro. Ma i quadri rivelano una malinconia di fondo per il passato e così i dipinti diventano retrospettivi e cercano di risolvere enigmi, di offrire nuove soluzioni con la simbologia dei numeri, di compleanni, anniversari, date utili o inutili che scorrono sui muri come graffiti. L’artista si perde nei paesaggi che diventano sogni, sogni che significano speranza.
(cit. Prof. Bruno Gandola, Accademia di Belle Arti di Brera Milano)

Attualmente la sua opera “Inner Self” è in mostra presso l’Expo a Dubai.


INFO

LA LIBERTA’ DEL COLORE
GIANFACCO

Dal 07 AL 15 NOVEMBRE 2022
Inaugurazione e talk in diretta Facebook il 7 novembre dalle ore 16
Location: Capitol55 – Via Martinelli, 55 – RHO (MI)
e on line in 3D su Kunstmatrix.com
Per visitare la mostra è necessario prenotarsi a: spaziog55@gmail.com
L’ingresso sarà consentito solo attraverso la presentazione della Certificazione verde COVID-19 (Green pass) come da Decreto Legge 21 settembre 2021, n. 127

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
I MARMI TORLONIA Collezionare Capolavori alle Gallerie d’Italia a Milano