#studiovisitonline2: SMOE

Seconda stagione degli STUDIO VISIT ON LINE, le nostre visite virtuale nei luoghi dove gli artisti realizzano le loro idee creative.

Anche per questa nuova serie tante storie e racconti d’arte, passioni, cultura e soprattutto quotidianità in questa nuovo tempo incerto e sempre più sospeso.

Nuovo appuntamento è con SMOE
Smoe è un narratore di storie su tele di cemento. Muri che prendono forma e narrano storie, situazioni e pulsioni dell’animo. Ecco il nostro incontro.

LA VIDEO INTERVISTA

ABOUT SMOE

Ho conosciuto il movimento Hip-Hop in un piccolo villaggio del sud Italia, dove la natura mostra i suoi granduri. Era la fine degli anni Novanta, avevo dodici anni e ho iniziato a esprimermi con i graffiti. Da allora non ho mai smesso di esprimere la mia creatività e ho sempre portato la mia arte ovunque fossi. Ci sono molti modi per chiamare quello che faccio, qualcuno dice street art, capolavori, arte urbana, scrittura. Ma mi piace chiamarlo tutto graffiti, pittura fuori dalla tela. Oggigiorno i graffiti stanno entrando nelle case delle persone, ed io entro con Loro. La mia creatività e tutto ciò che faccio proviene dalla cultura hip-hop e dalla scrittura del passato e dalla mia vita presente, i miei viaggi, il lavoro e le nuove influenze.
Per me l’arte ei graffiti sono ancora il mezzo attraverso il quale mi muovo ed esploro il mondo.

WEB & SOCIAL

http://www.smoe.it/
https://www.facebook.com/smoegrfx/timeline

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
L’Accademia Nazionale di San Luca organizza e promuove #DaiUnSegno