Soggettiva Gallery presenta UNCONVENTIONAL CHRISTMAS a Milano

Soggettiva Gallery presenta, da giovedì 1 dicembre 2022, negli spazi della nuova galleria milanese in Via Sottocorno 5/A, il progetto speciale UNCONVENTIONAL CHRISTMAS, che vede una selezione di artisti misurarsi, in maniera inedita e originale, con la più classica delle festività.

Il progetto, estensione tematica dell’esposizione Mostri (sacri) vs Mostri (e basta), coinvolge lavori unici e opere in tiratura limitata per restituire una prospettiva unica nel proprio genere sul tema del Natale, da sempre fonte d’ispirazione per registi e artisti.

In mostra negli spazi di Soggettiva Gallery i lavori di cinque artisti, chiamati a reinterpretare i film più iconici dedicati alla festività per rivelarne il lato meno convenzionale. In un infinito gioco di rimandi e immedesimazioni, UNCONVENTIONAL CHRISTMAS mira a svelare come le consuetudini e tradizioni legate al Natale possano dare vita a straordinari accadimenti e deviazioni dai tragitti canonici.

GLI ARTISTI

L’artista marchigiana Veronica Chessa gioca sulla contrapposizione tra il sapore rassicurante dell’atmosfera natalizia e un sottile senso di paura, che prende forma in una boule de neige con al suo interno racchiuse le terrificanti gemelline del film Shining o nella reinterpretazione dell’attrice Marylin Monroe, a sessant’anni dalla sua scomparsa, in forma di matrioska. Simone Macciocchi omaggia invece il regista Tim Burton con sei tavole originali, che ritraggono i personaggi e gli scenari in bianco e nero della meravigliosa favola gotica Nightmare Before Christmas. Non mancano gli insoliti biglietti d’auguri illustrati da Francesco Casolari, che restituiscono le ambientazioni newyorchesi caratteristiche di tre film cult del periodo natalizio – Mamma ho riperso l’aereo, Eyes Wide Shut e Una poltrona per due.

Nello spirito della proposta di Soggettiva Gallery, UNCONVENTIONAL CHRISTMAS affianca i lavori di giovani artisti commissionati per l’occasione alle produzioni di autori internazionali: ai lavori realizzati appositamente si aggiungono le opere di autori storicizzati dell’ambito degli Alternative Movie Poster, che nel corso degli anni si sono confrontati con il tema del Natale. Da Il pranzo di Babette diretto da Gabriel Alex e reinterpretato da Sterling Hundley ai lavori di Max Dalton, che propone una rivisitazione dei grandi classici Edward Mani di Forbici di Tim Burton e Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart.

In occasione di UNCONVENTIONAL CHRISTMAS, Soggettiva Gallery presenta anche il lavoro site-specific DENTELLE, realizzato dallo Studio Creativo Officine Mimesi appositamente per gli spazi della galleria. Una reinterpretazione dei centro tavola in pizzo che un tempo decoravano le tavole natalizie, arricchita di punte di colore rosso e nero, prende vita come carta da parati, incorniciando le immagini selezionate per l’esposizione in un perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione.

Dal 15 dicembre 2022 al 14 gennaio 2023, la programmazione di Soggettiva Gallery si arricchirà ulteriormente con una nuova inserzione tematica dedicata a Steven Spielberg. In occasione dell’attesissimo film natalizio The Fabelmans, parte degli spazi della galleria accolgono l’excursus THE SPIELBERGS, che riunisce i lavori di quattro artisti ispirati ai grandi classici del celebre registra. Dalle rivisitazioni di E.T. L’extraterreste, Lo Squalo e Incontri ravvicinati del terzo tipo realizzate da Adam Juresko sino al lavoro che Olivier Coubert dedica a Duel, passando attraverso le tre opere commissionate da Soggettiva Gallery all’artista Tiziano Pantano (Tizio 0.32) e ispirate a Schindler’s list, Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta e Prova a prendermi.

INFO

UNCONVENTIONAL CHRISTMAS
Dal 1 dicembre 2022 al 14 gennaio 2023
Soggettiva Gallery
Via Pasquale Sottocorno 5/a
Milano

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Biennale Architettura Sneak Peek. Da domani online il nuovo progetto digitale della 17. Mostra Internazionale di Architettura 2021