Nicola Pucci – La figura e il paradosso alla Fondazione Mudima di Milano

Il mondo non è così ovvio. Per chi sa osservarlo, l’evidenza è soltanto illusoria, e la pittura di Nicola Pucci [Palermo, 1966] gioca con l’illusione come artificio della realtà.

Dipingere, per lui, è aprire gli occhi, spingere le porte, aprire i cassetti, è esplorare universi inediti e inventare giochi in equilibrio instabile. I quadri di Nicola Pucci si costruiscono in un curioso disordine di personaggi, animali, luoghi, situazioni paradossali, la cui evidenza risiede solamente nella volontà dell’artista di farne nascere un dipinto. E questo disegna un’opera di innesti improbabili, incontri frontali e associazioni instabili. Le coppie e gli opposti (miniatura-immensità, dentro-fuori, animale-figura umana, forza-fragilità) trasmettono un’esperienza plastica della poetica dello spazio: i giochi di espansione e ritrazione aprono la via a un’immaginazione ancorata a una realtà onirica e istintiva.

La personale Nicola Pucci | La figura e il paradosso, a cura di Dominique Stella si inaugura il 24 marzo 2022 alla Fondazione Mudima di Milano che la ospiterà fino al 29 aprile.

L’ARTISTA

Nicola Pucci (Palermo, 1966) ha studiato illustrazione pubblicitaria all’Istituto Europeo del Design (IED) di Roma, per poi trasferirsi a Vipiteno per disegnare le copertine dei celebri quaderni Pigna. Tornato a Roma, inizia a dedicarsi a tempo pieno alla pittura; conosce e frequenta Bruno Caruso, che lo incoraggia e scrive un testo per la sua prima mostra a Palermo nel 1994. Dal 1995 ad oggi, Nicola Pucci ha esposto in Italia, Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti, ha guadagnato l’attenzione di Larry Gagosian e Carlo Bilotti, di critici come Vittorio Sgarbi e Gianluca Marziani, oggi suoi collezionisti. Ha realizzato importanti mostre personali in musei come il Museo Palazzo Collicola Arti Visive a Spoleto, il Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese a Roma e la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto. Nel 2017 il Comune di Spoleto lo seleziona per il progetto Schermi Urbani, nel 2019 la sua casa/atelier viene selezionata per l’Itinerario contemporaneo de Le Vie dei Tesori curata da Paola Nicita a Palermo. Nel 2019 la Fondazione Sicilia a Palermo gli dedica la sua prima antologica, interrotta dal lockdown. Le tele di Pucci fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero, sono state scelte come copertine da diverse case editrici, tra cui Sellerio.
Attualmente è rappresentato da Andipa Gallery – Londra, Kristin Gary Fine Art – New York e in Italia da RvB Arts – Roma, Arionte Arte Contemporanea – Catania e MLC – Palermo

INFO

Nicola Pucci La figura e il paradosso
a cura di Dominique Stella
Fondazione Mudima | MILANO
25 marzo – 29 aprile 2022

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Andrea Ravo Mattoni – “img2img – Pittura, Copia e Intelligenza artificiale” al Castello di Masnago (VA)