REASONED ART | Future Shock | Come mangeremo sui maxischermi delle stazioni ferroviarie di Roma e Milano

Dai venerdì 25 marzo dalle ore 19.00, per 15 minuti, i maxischermi più iconici delle stazioni ferroviarie di Roma Termini, Roma Tiburtina e Milano Centrale diventano nuovamente una galleria d’arte d’eccezione proiettando le opere d’arte digitali di 3DD Factory, Alya Hatta, Daniele Di Donato, Filippo Odone e Omen ispirate alla galassia dell’alimentazione.

È Come mangeremo, quarto appuntamento del programma Future Shock realizzato da Reasoned Art – start-up di società benefit italiana dedicata alla cryptoarte – in collaborazione con Grandi Stazioni Retail: un evento dedicato al nutrimento non come atto di sopravvivenza, ma anche come rito sociale.

Le opere di 3DD Factory, Alya Hatta, Daniele Di Donato, Filippo Odone e Omen – che dopo la proiezione saranno vendute come NFT – indagano funzioni e riti legati all’alimentazione, dallo spazio tradizionalmente conviviale della sala da pranzo all’evoluzione del food delivery, dalle stoviglie automatizzate a sistemi di teletrasporto.

Future Shock è un programma di proiezioni di opere digitali dedicate a diversi ambiti e differenti discipline creative, dall’arte all’architettura, dalla moda alle nuove applicazioni dell’intelligenza artificiale in campo estetico. Un modo per “tornare a progettare il futuro” attraverso immagini che penetrano l’immaginario collettivo nello spazio pubblico delle città.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Prossimi appuntamenti: 8 aprile Come delegheremo (AI); 22 aprile Come vivremo (Dystopian/Utopian Future).

L’operazione alla Stazione Centrale di Milano è realizzata in collaborazione con la Sovrintendenza APAB di Milano.

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
71° edizione del Premio Michetti. L’aureola nelle cose: sentire l’habitat