ALEX-FACE-BLUE-DREAM-2023-Acrylic-spray-oil-on-linen-80-x-80-cm-©-2023-Alex-Face.-Courtesy-the-Artist-BANGKOK-CITYCITY-GALLERY-and-Dorothy-Circus-Gallery

“Neon and Fire Vanitas” il solo show di ALEX FACE alla Dorothy Circus Gallery di Roma e Londra

Dorothy Circus Gallery annuncia la Magnum Solo Exhibition di Alex Face, intitolata “Neon and Fire Vanitas”.

In apertura il 20 Maggio alla DCG Roma e il 25 Maggio nella sede di Londra, la mostra “Neon and Fire Vanitas” porta in scena il nuovissimo corpus di opere di Alex Face, street artist e pittore thailandese acclamato a livello internazionale, che cattura l’immaginazione degli appassionati d’arte da oltre un decennio.

Alex Face, che sarà presente ad entrambe le inaugurazioni, è noto per la sua Street Art dallo stile unico e distintivo, che fonde il vocabolario fresco e immediato dei graffiti, con una virtuosa tecnica pittorica, dando origine ad un Arte dall’impatto indelebile e dall’elaborato contenuto.

IL CONCEPT

Il nuovo concept si evolve sulla scia dell’iconica mostra del 2020 “Monument of Hope” e trae ispirazione dalle Still Life della dutch golden age, ripercorrendone, dalla sua origine fino ai giorni nostri, il significato profondo e attualizzandone la simbologia e i contenuti, con un twist volto a sensibillizarci sull’emergenza ambientale.

Nel corpo di opere di “Neon and Fire Vanitas”, Alex Face proietta nell’era moderna la “Vanitas” del 17esimo secolo, infondendola con la sua prospettiva unica e la sua visione artistica personale, ricca di una ricercata e profonda assimilazione della cultura europea.

Le Vanitas di Alex Face racchiudono e disvelano una simbologia contemporanea della caducità della vita, che va oltre la bellezza passata capace ancora di sprigionare la sua fragranza e regnare eterna sul ricordo, ma ci pongono davanti al forte contrasto tra la bellezza presente e la sorte per quella futura.

In un connubio di tecniche pittoriche, Alex Face dipinge al tempo stesso con la maestria dei grandi pittori della storia dell’arte quanto con quello del linguaggio visivo del più autentico contemporaneo.

LE OPERE

Nei suoi dipinti, dove trovano brillante applicazione pitture ad olio, acrilici e spray can, Alex Face rappresenta la frenesia della vita moderna nella sua continua e vorticosa evoluzione.

Cosi soffusi grazie dall’effetto reso dalle spray cans e circondati dalle neon tags nate dal graffito, i bouquet fioriti di Alex Face dalla bellezza abbagliante, emergono dai fondali bui, e la tavola su cui si posano è disseminata di simboli di una natura preziosa ora in fiamme.

Gli elementi naturali quali conchiglie, api e farfalle, una volta simbolo del mistero e della fascinazione per la natura, ora bruciano e sono a rischio di diventare cenere.

Le “Vanitas” infuocate di Alex Face, per citare l’artista, invitano a “contemplare le intersezioni tra storia modernità, e l’amara bellezza del Chaos che ne deriva”.

Il corpus opere di Alex Face incarna quindi l’arte quale protagonista della speranza per l’umanità, rendendo eterno il racconto e la poesia del fragile momento contemporaneo.
Invitandoci a riflettere sull’importanza di vivere un’esistenza virtuosa e significativa, l’Alex Face ci guida attraverso una lettura introspettiva ed emozionale del buio, illuminandone con la luce di fuoco e neon i segreti e le memorie che affiorando uno ad uno, si uniscono in un giro tondo di sinapsi dal potere evocativo e catartico.

L’ARTISTA

Alex Face (Patcharapon Tangruen) è un graffiti artist tailandese che si esprime attraverso una pittura di strada e su tela e con gradi sculture in bronzo. La sua Street Art si è affermata in Thailandia raggiungendo successivamente il successo anche nelle città oltreoceano grazie all’iconografia riconoscibile con la quale il quale l’artista provoca gli abitanti della città attraverso interventi in spazi pubblici, a riflettere su temi sociali della contemporaneità.

La sua fama raggiunge il culmine nel 2009, anno in cui diventa padre di una bambina, e quindi consapevole dell’incertezza del divenire del mondo in cui la figlia crescerà. Nelle sue grandi tele, Alex raffigura un personaggio che rappresenta la figlia, un bambino dai tre occhi abbigliato con un costume da coniglio, che con sguardo assonnato e ironico trasmette un profondo senso di stanca vulnerabilità.

Alex Face ha recentemente partecipato a numerosi festival di street art internazionali quali Peinture Fraîche Festival, Lione, Francia (2019). Le sue mostre recenti includono Scorch and Drop, Thinkspace (Gallery I), Los Angeles, USA (2021), Monument of Hope, BANGKOK CITYCITY GALLERY, Bangkok, Thailandia (2020) e Fragile, Art Porters Gallery, Singapore (2020).

INFO

NEON AND FIRE VANITAS
ALEX FACE

ROMA | Dal 20 maggio al 17 giugno 2023
Dorothy Circus Gallery
Via dei Pettinari 76, 00186 Rome, ITALY

LONDON | Dal 25 maggio al 17 giugno 2023
Dorothy Circus Gallery
35 Connaught Street, W2 2AZ London, UK

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
ROBERTO ROSSINI Floating maps (deconstruction) al Galata Museo del Mare di Genova