#leparolechiave: MARINELLA SENATORE

Nuovo appuntamento della serie di video interviste intitolata #leparolechiave.

Le parole chiave sono le parole che identificano al meglio il significato del testo in cui sono inserite.
Una sorta di elementi di decodifica, di riconoscimento e di evidenziazione per meglio comprendere un testo, ma anche un pensiero, una idea, un progetto e soprattutto, nel nostro caso, il lavoro di un artista.

Una ricerca attenta per cercare di entrare nell’essenza del percorso creativo di un artista identificando i suoi cardini, le sue linee guida, le sue ispirazioni e le sue prospettive presenti e future.

L’appuntamento è con MARINELLA SENATORE

LA VIDEO INTERVISTA

ABOUT MARINELLA SENATORE

Marinella Senatore (Cava de’ Tirreni, 1977) è un’artista multidisciplinare, con una formazione in musica, belle arti e cinema.
Innumerevoli i progetti partecipativi, le collettive e le personali in Italia e nel resto del mondo.
Prende parte alle più importanti biennali di tutto il mondo, tra le quali: Biennale di Venezia; Biennale di San Paolo; Biennale di Lione; Biennale di Salonicco; Biennale di Liverpool; Biennale di Atene; Biennale dell’Havana; Biennale di Göteborg; Biennale di Cuenca; Biennale di Bangkok e Manifesta 12. Senatore vanta la propria presenza all’interno di una amplissima selezione di musei internazionali: Palazzo Grassi a Venezia; Centre Pompidou e Palais de Tokyo a Parigi; Centro de Arte Dos de Mayo a Madrid; Schirn Kunsthalle a Francoforte; Museum of Contemporary Art of Chicago; Queens Museum e High Line a New York; Moderna Museet a Stoccolma. Tra le sue più recenti mostre, personali e collettive, progetti e partecipazioni: We Rise by Lifting Others, Palazzo Strozzi, Firenze; I Say I presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma; Protext! Quando il tessuto si fa manifesto, Centro Pecci, Prato; Un corpo unico/Un cuerpo unico presso l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid e presso Museo di Palazzo Fabroni a Pistoia; Europe’s Kitchen-Artist’s Perspectives on Europe, Lubiana; Salire a le Stelle / To climb to the Stars, Palazzo Fabroni, Pistoia; Claire Fontaine, Pasquarosa, Marinella Senatore, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, Napoli; Back to the Nature, Villa Borghese, Roma; Dante nell’arte contemporanea, Teatro Piermarini, Foligno; The School of Narrative Dance, Amsterdam; 34sima Bienal de São Paulo, Brasile; Sonsbeek 20-24, Arnhem, Paesi Bassi; The Way Out Festival, Steirischer Herbst, Austria; Bodies in Alliance, Treviso; Never Cross the Same River Twice, Space 52, Atene; Park Platz, Berlinische Galerie, Berlino.

IN MOSTRA

“Marinella Senatore: Make it Shine” alla Mazzoleni di Torino.
Fino al 29 gennaio 2022
La mostra a Mazzoleni propone una selezione di opere, tra cui molti inediti. La varietà degli elementi traduce la natura multidisciplinare dell’artista, e offre allo spettatore una pluralità di soluzioni linguistiche, che prendono forma in sculture luminose , installazioni, dipinti, disegni a matita, collage e striscioni ricamati.

WEB & SOCIAL

marinella-senatore.com
instagram.com/marinella.senatore

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
BREITLING: Il Superocean Heritage ’57 Limited Edition per omaggiare gli eroi degli ospedali