Il Kunsthaus Zürich apre l’edificio di Chipperfield per quattro settimane di «preview»

Sobrio, spazioso e a forte attrattiva sensoriale – così si presenta ai visitatori l’ampliamento del Kunsthaus Zürich mentre dietro le quinte prende avvio il trasloco delle opere d’arte.

Dal 23 aprile al 24 maggio 2021 è possibile apprezzare l’architettura purista dell’edificio progettato dalla David Chipperfield Architects ancora pressoché libera da impedimenti visivi. Oltre al cemento a vista, risaltano al massimo i materiali pregiati quali il legno chiaro di quercia, l’ottone lucido e il velluto verde smeraldo.

INAUGURA LA PROGRAMMAZIONE IL PROGETTO DI FORSYTHE

La percezione viene stimolata dalla temporanea installazione sonora del coreografo William Forsythe: dislocati su diversi spazi dell’edificio di ampliamento, triangoli e campane di chiesa di differente dimensione, timbro e intonazione vengono azionati in una composizione contrappuntistica. Forsythe vede l’edificio di Chipperfield come un’immensa cassa di risonanza e invita i visitatori a partecipare singolarmente alla composizione mentre esplorano il nuovo museo, impersonando così la sua proposta coreografica.

PRIME OPERE D’ARTE NELLA HALL, NEL BAR E NEL GIARDINO

Chi parteciperà all’anteprima tra il 23 aprile e il 24 maggio potrà inoltre vedere il giardino in fioritura progettato dalla Wirtz International, pensato come luogo di incontro e manifestazioni, e arricchito dalla presenza di un padiglione circolare con annesso bar. La hall e i locali espositivi offrono ulteriori scorci inattesi sui luoghi circostanti. Verrà riproposta la scultura cinetica di Calder «Cinq blancs, un rouge» (1972), sospesa quasi a portata di mano nella grande hall. Il dipinto «Pétales et jardin de la nymphe Ancolie», realizzato nel 1934 da Max Ernst per la parete del bar Corso a Bellevue, costituisce ora il focus artistico del Chipperfield-Bar. «Formes circulaires» (1930) di Robert Delaunay attira lo sguardo sul secondo piano, mentre la pietra angolare «8» (2014), donata da Urs Fischer, giace disinvolta tra gli spazi della collezione Looser e quelli del Kunsthaus. È nuova «Over and Above» di Lawrence Weiner, un’opera adattata dall’artista concettuale appositamente per il Kunsthaus e montata sugli accessi al passaggio sottostante l’Heimplatz, che collega l’edificio museale di Moser con quello di Chipperfield. Durante la fase di preview l’accesso all’edificio di ampliamento è previsto tramite il passaggio sotterraneo. Il grande portale in ottone dell’edificio di Chipperfield in Heimplatz 5 verrà aperto per la prima volta durante il fine settimana di Pentecoste, in occasione delle tre giornate a porte aperte.

È PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA

Nell’edificio esistente la metà degli spazi è stata riallestita, mentre altri locali sono in corso di riallestimento. Monet trasloca, Munch incontra Baselitz e l’artista egiziana Anna Boghiguian condivide con Kader Attia l’antica sala della cupola, un tempo dedicata a Böcklin. In futuro sono previsti ulteriori interventi di questo tipo. Con frequenti post su countdown.kunsthaus.ch, su Facebook, YouTube e Instagram, il Kunsthaus rende partecipe il pubblico delle proprie attività, davanti e dietro le quinte.

PROGRAMMA DELLA PREVIEW: ACUSTICA, COREOGRAFIA, FOTOGRAFIA PER TUTTI

Visite guidate all’ampliamento del Kunsthaus
Il sabato alle ore 11:00, la domenica alle ore 16:00, il mercoledì alle ore 18:30, il giovedì alle ore 17:30. In tedesco. Visite private su richiesta.

Nell’ambito dell’offerta di mediazione museale vengono organizzate visite esplorative a cura di persone non vedenti e non udenti, che svelano agli interessati la propria percezione dell’architettura di David Chipperfield e dell’opera di William Forsythe (The Sense of Things, 23.4.–24.5.). Anche gli eventi della serie «spazio-suono-corpo» rendono possibile un cambio di prospettiva: i bambini preparano in un laboratorio dimostrazioni e visite guidate per poi spiegare agli adulti come diventare parte attiva dell’installazione. La messa in scena di sé stessi e dell’architettura è l’idea alla base del progetto «Foto-Call Chipperfield». Adolescenti e giovani adulti di età compresa tra i 16 e i 20 anni sono invitati a immortalare il proprio punto di vista sull’ampliamento del Kunsthaus o a utilizzare l’architettura come palcoscenico per studiati scatti fotografici. Le fotografie consegnate saranno oggetto di selezione e premiazione da parte di una giuria.

A Pentecoste ingresso gratuito nell’ampliamento del Kunsthaus
Da sabato a lunedì, 22–24 maggio, ore 10:00–18:00
Il fine settimana di visite all’edificio di Chipperfield, previsto in occasione della consegna delle chiavi a dicembre 2020, non si è potuto tenere in ragione della pandemia. La committenza rende ora possibile la visita gratuita negli ultimi tre giorni della fase di anteprima in conformità con le misure di sicurezza attualmente in vigore nel museo. L’accesso è previsto per la prima volta attraverso il nuovo ingresso principale in Heimplatz 5. Esperte guide di architettura sono a disposizione per le Sue curiosità.

INFO

Kunsthaus Zürich
Heimplatz 1
8001 Zürich
https://www.kunsthaus.ch/


HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Skullcandy lancia Mood Boost: arte e musica per promuovere la salute mentale