Allan Rand “Machine Breakers” alla Moon Grove di Manchester

Moon Grove Manchester presenta “Machine Breakers”, la prima mostra personale nel Regno Unito del pittore danese Allan Rand.

I recenti dipinti e disegni dell’artista, realizzati a Parigi nel 2023 e a Broulee, nel Nuovo Galles del Sud all’inizio del 2024, contengono riferimenti a scrittori del XX secolo come Fernando Pessoa e Antonin Artaud insieme ai luddisti di Manchester, un gruppo di lavoratori tessili della fine del XVIII secolo che aiutarono ispirare la storia politica radicale della città.

LA MOSTRA

La prima opera in mostra, anch’essa intitolata “Machine Breakers”, si riferisce alle attività dei Luddisti mostrando un’immagine ripetuta di una figura che distrugge un telaio o un telaio per maglieria con un martello. Se questi artigiani della classe media distrussero i macchinari introdotti per la produzione di massa come ultima risorsa quando le discussioni con i proprietari delle fabbriche si interruppero, allora il lavoro di Rand collega un momento politico fondamentale nel nord dell’Inghilterra con i cliché contemporanei sui pro e i contro della riproduzione meccanica nell’arte moderna e contemporanea, comprese le teorie prebelliche scritte da Walter Benjamin, la ripetizione delle immagini pop di Andy Warhol negli anni ’60 e l’introduzione dell’intelligenza artificiale nel ventunesimo secolo. Aggiungendo ulteriore rilevanza locale e un tocco di umorismo, le figure nell’opera fotocopiata fatta a mano di Rand sono raffigurate con ali di api, un riferimento al logo dell'”ape operaia” di Manchester che riflette una città modello creata dai suoi abitanti. Letteralmente parlando, questa immagine indica una fantastica fuga dalla meccanizzazione – ironicamente attraverso la ripetizione disegnata e stampata a mano – e, implicitamente, la fratturazione della riproduzione digitale e il riordino produttivo attraverso la tecnologia della pittura.

I riferimenti all’erosione delle strutture meccaniche che ci rendono meccanismi di un orologio continuano nel soggiorno di Moon Grove, dove Rand ha installato polvere d’acciaio granulare in vari stati di decadimento sul caminetto della stanza, un oggetto di scena circondato da opere informate dai temi del viaggio frammentato attraverso i continenti attraverso tempo e spazio. “Street Corner (Tribeca – Nepal Mountaineering Supply)” localizza un’immagine in due luoghi contemporaneamente, mescolando e ristrutturando geografia e durata. In questo caso New York e il Nepal si contendono l’attenzione, mentre il dipinto si ispira formalmente e stilisticamente a opere moderne come le scene inquietanti di René Magritte e Giorgio de Chirico e le mute nature morte di Giorgio Morandi. Allo stesso modo, “Roamer” e “Cartographer’s Orchard” si riferiscono alla vita peripatetica dell’artista mentre viaggia da un luogo all’altro, dalla sua nativa Danimarca a New York, Bruxelles, Parigi, Düsseldorf e di nuovo dalla sua famiglia nel Nuovo Galles del Sud, in Australia.

La mostra comprende anche una serie di opere legate alla natura e ai cambiamenti negli stati psicologici, tra cui “Spice Garden (African Scene)” e “Smoker (The 360 ​​Initiative)”, mentre la letteratura e l’aspetto performativo del lavoro di Rand sono evidenti in “The Theatre and Its Double”. Questo dipinto, come molti altri in mostra, utilizza la famosa serie di saggi di Artaud del 1938 che richiedono una comunione tra attore e pubblico in un esorcismo magico che coinvolge scenari insoliti per formare un linguaggio che potrebbe sovvertire il pensiero e la logica nello spettatore. In sostanza, il progetto di Rand è un tentativo simile di sfidare i regimi del tempo, dello spazio, del contesto sociale e del pensiero meccanico attraverso la pittura contemporanea.

L’ARTISTA

Allan Rand (nato nel 1983, Danimarca) vive e lavora tra Düsseldorf, Parigi e Broulee, Nuovo Galles del Sud. Ha studiato alla Kunstakademie Düsseldorf con Tomma Abts e al Royal College of Art di Londra. Mostre personali e per due persone includono quelle a Poush, Parigi (2023), Bossy’s Gallery, Melbourne (2022), Chauffeur, Sydney (2020), Künstlerverein Malkasten, Düsseldorf (2018) e Galerie Nagel Draxler, Colonia (2018).

INFO

Allan Rand
‘Machine Breakers’
Fino al 5 aprile 2024
Moon Grove
7 Moon Grove
Rusholme – Manchester
United Kingdom
www.moongrove.org

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
DAVID REIMONDO Cromofonetica da Mazzoleni – Torino