PLAY-ART: L’arte raccontata in musica: BANKSY LIST

Questa settimana l’appuntamento con la serie di Playlist dedicate ai grandi dell’arte di Play-Art è con Banksy

Il nuovo listing delle suggestioni registrate da Newsic e dal magazine d’arte Hestetika.art partono da Bristol e si sviluppano in tutto il mondo.

Il rapporto tra musica e Banksy è strettissimo. Parte della sua arte è musica e viceversa.
Sin dalle origini della sua carriera il rapporto con la musica è evidente e preponderante.
La sua carriera inizia a Bristol, nella Bristol dei primi anni ‘90, quella del trip-hop, quella dei Massive Attack, di Tricky, dei Portishead.
Bristol centro di un movimento di protesta, laboratorio creativo e di idee.
Un movimento multidisciplinare che si oppone alle logiche del sistema e cerca di manifestare attraverso la musica, la street art e la letteratura e di creare nuovi scenari possibili.

Banksy lavora anche molto con i musicisti e realizza tante loro copertine: dai Blur ai Röyksopp, dimostrazione della sua totale visione artistica.

Alla musica è anche associata il suo misterioso personaggio.
Infatti secondo alcune teorie Banksy sarebbe un membro dei Gorillaz, ovvero il socio di Damon Alban Jamie Hewlett.
Secondo altri invece dietro a Banksy ci sarebbe Robert del Naja, il leader dei Massive Attack.

Chiunque sia o chiunque siano Banksy è la perfetta fusione tra musica e arte. L’essenza della nostra rubrica!

Ecco le nostre ispirazioni musicali…

LA PLAYLIST

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Il Virtual Tour della BIENNALE LIGHT ART MANTOVA 2020