LOFT. Non perdere il sentiero per via degli alberi Galleria Fumagalli, Milano, 2023 Courtesy Galleria Fumagalli Ph. Lucrezia Roda

“Non perdere il sentiero per via degli alberi” alla Galleria Fumagalli di Milano

Galleria Fumagalli presenta fino e a venerdì 13 ottobre 2023, il primo progetto espositivo firmato LOFT – Light On Future Topics, nuova linea di intervento della galleria pensata per approfondire l’universo contemporaneo in tutti i suoi aspetti creativi.

La mostra collettiva “Non perdere il sentiero per via degli alberi”, a cura di Maria Vittoria Baravelli, punta i
riflettori sui lavori di cinque artisti, le cui poetiche e produzioni artistiche si intrecciano in un racconto inedito
e corale: Hisayuki Amae (Kanagawa, Giappone, 1974), Luca Boffi (Milano, 1991), Clara Cebrián (Madrid,
1991), Luigi Pensa (Torino, 2001) e Costanza Starrabba (Ancona, 1995).

IL PERCORSO ESPOSITIVO

Il progetto espositivo crea un palcoscenico che vede protagonisti i lavori dei cinque artisti coinvolti, ciascuno
dei quali è invitato a esplorare il proprio sentire e sfidare i limiti della propria ricerca interagendo con quelle
degli altri. Punto focale della mostra è l’idea del giardino, campo di riflessione profondamente legato alla
storia dell’arte che in Non perdere il sentiero per via degli alberi diviene metafora per la realizzazione di uno
spazio di sperimentazione che vede gli artisti che lo animano coltivare la propria diversità e coesistere
all’interno dello stesso racconto.

Spiega Maria Vittoria Baravelli, curatrice della mostra: “Le opere sono storie che si intrecciano come radici
nutrite dal terreno fertile del talento e si snodano verso l’alto come rami di un albero che tende sempre più in
alto. Perché in un mondo fluido, iperconnesso e surriscaldato, non liquefarsi per poter essere tutto, è il primo
passo per poter essere ancora qualcosa.”

LE OPERE

I lavori di Hisayuki Amae, che combinano un approfondito studio della forma con le più recenti ricerche nel
campo del design, dialogano con i risultati dell’indagine sul paesaggio rurale vissuto e abitato da Luca Boffi;
i lavori pittorici e in ceramica di Clara Cebrián, ispirati alla vita quotidiana e caratterizzati dalla miscela unica
di dettagli figurativi, parole e frasi, interagiscono con le sperimentazioni di Luigi Pensa che mescolano design
contemporaneo a tecniche tradizionali artigianali; infine, le figure in pittura digitale a velature di Costanza
Starrabba
restituiscono l’immaginario di un universo infantile dai toni accesi e volumi esagerati.
Il risultato è un racconto corale dove narrazioni personali, esperienze e riflessioni estetiche si intrecciano e
si arricchiscono a vicenda, in un inedito connubio di colori, tecniche e dimensioni creative.

INSTALLATION VIEW

INFO

Non perdere il sentiero per via degli alberi
Hisayuki Amae, Luca Boffi, Clara Cebrián, Luigi Pensa e Costanza Starrabba
A cura di Maria Vittoria Baravelli
Da un’idea di Annamaria Maggi e Massimo Zanello
13 settembre – 13 ottobre 2023
Galleria Fumagalli
Via Bonaventura Cavalieri 6, 20121 Milano
Dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 19
galleriafumagalli.com

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
“ROBERTO CAPUCCI Seriche armature” al Labirinto della Masone