GAIA-E-JORGE

“La Corte” il primo progetto di JO/GA Homes a Miami

Martedì 12 dicembre 2023 si terrà a Miami Beach l’opening privato de “La Corte” il primo progetto di JO/GA Homes.

JO sta per Jorge Campodonico, GA sta per Gaia Sonzogni. Entrambi condividono un amore incrollabile per la creazione e per la bellezza nell’architettura.

IDENTITÀ, VISIONE E PRINCIPI

Nel corso di questo primo progetto, Gaia e Jorge hanno plasmato la loro identità come marchio, come uno scultore con lo scalpello procede a rimuovere il superfluo, sono arrivati ad ottenere una visione chiara di ciò che JO/GA Homes vuole offrire al pubblico.
Pur avendo backgrond e origini diverse Gaia, architetto italiana e Jorge di origini peruviane, hanno in comune il desiderio di costruire case belle e uniche, in modo sostenibile. Vogliono costruire benessere.
Questi tre principi guidano tutte le loro scelte.
GAIA “Scegliamo la qualità piuttosto che la quantità perché per rendere unico un progetto occorre dedicare
tempo. Scegliamo di investire nell’efficienza energetica perché vogliamo essere parte di un cambiamento necessario nel settore immobiliare e ispirare gli altri costruttori a migliorare i loro standard.
Mettiamo al primo posto il benessere dell’utente finale, progettando case che forniscano un’energia calmante,
privacy, maggiori opportunità di intrattenimento e socializzazione e motivazione per fare ginnastica in modo naturale.
Noi crediamo fermamente che una casa debba essere un angolo di paradiso. In ogni stanza.
Affrontiamo i progetti seguendo i nostri principi guida, e poi li rendiamo unici, dando loro un’anima e un carattere.

LA CORTE, IL CORTILE

Quando ci siamo avvicinati per la prima volta al 4354 N Michigan Ave, Miami Beach, siamo rimasti incantati dalla tranquillità del luogo, dal maestoso e centenario albero di mogano antistante la casa, che sembra danzare nella brezza.
Ho iniziato a studiare e rivisitare alcuni schizzi architettonici che avevo creato nel 2009-2010 quando stavo progettando la casa di mia madre; appassionata di architettura marocchina e mediterranea, dove i cortili sono il centro della casa, collegano ogni stanza e forniscono ombra e riparo dalle intemperie. La Corte in italiano (e spagnolo) significa proprio cortile.
Il clima subtropicale di Miami, sebbene molto diverso da un clima mediterraneo, ne ha alcune somiglianze. Il cortile, orientato a nord, è naturalmente la migliore posizione per creare ombreggiatura e sfruttare la luce naturale riflessa rispetto alla luce solare diretta.

VIBRAZIONI, VISTE ED ENERGIE

Ci siamo fermati a pensare quanto l’architettura e il design influenzino il nostro umore. Entrare in uno spazio progettato con cura ci fa sentire a nostro agio e ispirati. Trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in ambienti chiusi e probabilmente più del 50% delle nostre giornate nelle nostre case, quindi quando ci siamo avvicinati al design degli interni de La Corte, abbiamo rivolto la nostra attenzione alla funzionalità, flessibilità ed eleganza senza tempo.
Abbiamo selezionato finiture naturali ispirate alle spiagge sabbiose di Miami Beach e una variazione di texture che creano un’atmosfera rilassante: le facciate e i cortili esterni sono rivestiti con piastrelle di roccia corallina fossile, dalla Repubblica Dominicana, al piano terra le piastrelle in travertino avorio provengono dal Messico,
(Grupo Arca), mentre il secondo piano ha pavimenti in legno di rovere europeo.
Tutte le pareti ed i soffitti, in ogni stanza, sono stati dipinti a pennello a mano con vernice a calce, fornita
da Oikos: oltre alla straordinaria sensazione di calore della sua texture e delle sue sfumature, è traspirante e atossica.
Pensili, mobili e boiserie sono tutti su misura, in legno di rovere europeo realizzati in Italia. Lo stile generale del design degli interni potrebbe essere descritto come un mix di contemporaneo, minimal e organico.
La casa è stata progettata seguendo i principi del feng-shui. Il Feng Shui è una pratica che mira ad armonizzare le persone con l’ambiente circostante.
Per questo opening Gaia e Jorge ospiteranno l’artista Ilaz, che eseguirà una performance dal vivo proprio al centro del patio. L’artista ha dialogato con l’architetto cogliendo l’essenza del progetto e la sua l’anima.
ILAZ “Ascoltando la storia di Gaia e Jorge mi sono chiesta come potessi raccontare e tradurre visivamente questo progetto. Immagino che l’architettura che nasce da un segno, una traccia.
Un segno che resta nella storia e nell’immaginario comune quando è realizzata con un’anima e un senso.
LA CORTE è stata creata così, con un’anima in ogni dettaglio, con studio amore passione e profonda
conoscenza.
Per questa ragione raccogliendo gli spunti della storia di Gaia e Jorge, ho immaginato di dipingere una modella come se fosse una tela. Vestita di bianco, grazie alla collaborazione con il brand di vestiti Angela Horton che farà parte di questo happening.
Il suo corpo e il suo vestito saranno interpretati come un continuum unendo le linee i colori e le forme che si
intrecceranno sulla superfice. Così come le forme della struttura della casa sono armoniosamente costruite tra l’esterno e l’interno, dialogando tra loro.
Una tela di juta, per richiamare i colori e i materiali presenti, sarà posta sul pavimento, per raccogliere proprio il SEGNO e LA TRACCIA che si formerà in maniera spontanea. Quello che resta è un ritratto di come una
forma può nascere e generarsi da un’altra.

INFO

GAIA E JORGE
LA CORTE
private opening
Martedì 12 dicembre 2023
dalle 12.00 alle 17.00
4354 N Michigan Ave, Miami Beach

KOMOREBI
performance by Ilaz
ore 15.00
con la partecipazione di
Angela Horton
www.jogahomes.com
@joga_homes
@ilazzz___
@angelahortonlifestyle
@lorenromaan

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Anastasiya Parvanova Sidereal Messenger alla A plus A Gallery di Venezia