FINITOINFINITO alla Galleria Alice Schanzer | Sutri di Viterbo

La nuova mostra della Galleria Alice Schanzer di Sutri (Viterbo), visitabile fino al 17 gennaio 2023. a cura di Silvia Previti, che vede protagonisti otto artisti: Giacinto Cerone, Angelo Colagrossi, Antonio De Pietro, Mario Giancola, Pierluigi Isola, Mauro Magni, Alberto Parres, Silvio Pasqualini.

Con “finitoINfinito” viene dato il via al progetto dell’Artista Silvio Pasqualini, presente anche in mostra, una linea espositiva ben precisa, come in una sorta di manifesto, Pasqualini intende dare un suo segnale fermo e deciso al mondo dell’arte contemporanea: ritornare a un metodo in cui i Maestri accompagnino nelle gallerie altri artisti con massima apertura anche ai giovani, mai negando occasione di dialogo e confronto e facendo valere come contratti i rapporti basati esclusivamente sulla considerazione e apprezzamento artistico e sul rispetto personale.
La stima reciproca tra artisti innesca nuovi stimoli, influenze artistiche e poetiche del presente e del passato, in un circolo che si fa metodologicamente replicabile all’infinito. Parte così da Silvio Pasqualini l’individuazione di un primo nucleo di artisti, alcuni dei quali, a loro volta ne invitano altri basandosi sui medesimi principi.

Questo progetto espositivo nasce e si sviluppa parallelamente tra Sutri e la galleria gemella di Venezia, sempre intitolata alla poetessa e critica letteraria Alice Schanzer (1873-1936) e nate per volontà del pronipote Marco Schanzer. Le due gallerie si propongono come due spazi dove promuovere artisti che abbraccino i parametri etici, culturali e spirituali dell’Arte, in sintonia con la visione umanista del luogo.
Dal testo critico di Silvia Previti:

Una mostra che vuole avvicinarsi alla riproposizione garbata del cenacolo, dove attuare esplorazioni da punti di vista artistici, storici, antropologici ma soprattutto umanistici.

Vi sono opere figurative ed iconiche, opere astratte ed informali, opere plastiche che rimandano ad una cultura arcaica.

Vi sono quindi artisti che hanno in comune una vicinanza che è forte appartenenza al luogo, sia in senso specifico, sia in senso lato, dove ci si può incontrare e scambiare opinioni.

Sutri vuole essere un punto di raccolta per coloro che vivono la domanda: sulla scia del pensiero di Rilke, la mostra è concepita come l’incontro di chi è capace di vivere le frequenze che ci attraversano e, soprattutto, di chi è capace di coglierle ed accoglierle.

Un’oasi che inizia con pochi ma fidati artisti, che vivrà grazie alla cura di chi continuerà a replicare questo metodo semplice e finito, senza remore o paure, all’infinito.

INFO

finitoINfinito a cura di Silvia Previti
17.12.2022 >17.01.2023
Galleria Alice Schanzer, Piazza del Comune 43, Sutri (VT)



HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
“Futurismo e Parole” F.T. Marinetti – R.M Baldessari – G. D’Anna alla LeoGalleries di Monza