Beautiful-Life-Claudio-Verna-solo-show-LABS-03

Claudio Verna Beautiful Life a Labs Contemporary Art di Bologna

Ha inaugurato da LABS Contemporary Art Beautiful Life, personale di Claudio Verna a cura di Davide Ferri.

La mostra include per lo più dipinti realizzati negli anni Duemila, punteggiati da alcuni lavori degli anni Settanta, appartenenti cioè al periodo in cui Verna è stato uno dei protagonisti della Pittura Analitica.

Tuttavia Beautiful Life non ha nessuna pretesa di esaustività, ma pur in modo inevitabilmente parziale, disegna un arco temporale molto ampio, la traiettoria di una ricerca durata tutta la vita, e compresa idealmente tra due estremità: gli anni Settanta, che coincidono con una delle stagioni più importanti del percorso dell’artista e il lavoro recente, capace di esprimere con rinnovata vitalità aspetti e qualità che appartengono alla pittura di Verna fin dagli esordi: il pulsante e vibratile rapporto tra geometria – una geometria le cui linee e segni di superficie derivano per emanazione dal quadro come oggetto, come corpo, considerato cioè in tutta la sua articolazione materiale – e colore, un colore che può contrastare questa geometria, o rimarcarla, ma rendendone i confini porosi e perpetuamente instabili.

La capacità del colore di esplorare la superficie in tutte le sue parti, al centro così come nei margini, organizzandosi in bande e linee che seguono o contrastano con il perimetro e la forma del dipinto. E una specie di agilità del colore, che si traduce con la successione e articolazione tra piani e strati che hanno costruito l’immagine, con colori che da sotto sembrano emergere in superficie, squarciando o punteggiando la campitura dominante. Come avviene in Beautiful Life, il dipinto da cui il titolo della mostra deriva, un “quasi monocromo” bianco la cui superficie è contaminata da un’infinità di sottotoni che la fanno vibrare per contrasto o per via di dissolvenze e aumenti di intensità.

L’ARTISTA

Claudio Verna (1937, Guardiagrele, Chieti). Vive e lavora a Roma.

Dal 1942 al 1956 studia in Umbria, poi all’Università di Firenze, dove si laurea con una tesi sulle “Arti figurative nella civiltà industriale” e dove tiene le prime mostre di rilievo. Nel 1961 approda a Roma dove torna alle mostre nel 1967, dopo una pausa espositiva di 5 anni.

Dopo il debutto alla Galleria Numero di Firenze nel 1960, sono oltre centoventi le personali e le antologiche allestite in Italia e all’estero,

INSTALLATION VIEW

INFO

Claudio Verna
Beautiful Life
Fino al 2 dicembre 2023
Labs Contemporary Art
Via Santo Stefano 38, Bologna

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
FREE HUGS L’abbraccio a fumetti” a Palazzo Bisaccioni a Jesi