RADAMÉS “JUNI” FIGUEROA, Tropical Readymade, 2020, Palla da basket usata, pianta, certificato di autenticità scritto a mano, Dimensioni variabili, Courtesy dell'artista e Proyectos Ultravioleta, Città del Guatemala

Artissima 2021: i dieci premi della ventottesima edizione

Artissima Internazionale d’Arte Contemporanea organizza in collaborazione con aziende partner e istituzioni dieci premi per artisti e gallerie, che verranno assegnati durante i giorni della fiera, dal 5 al 7 novembre 2021, da giurie internazionali.

Per la ventottesima edizione della fiera, Artissima presenta: sei premi sostenuti da partner, il Premio illy Present Future, il Premio FPT for Sustainable Art, il Premio Tosetti Value per la fotografia, il Premio Carol Rama by Fondazione Sardi per l’Arte, il Premio VANNI occhiali #artistroom, il Premio Xiaomi HyperCharge; tre premi sostenuti da istituzioni del territorio, l’OGR Award, il Premio Ettore e Ines Fico, il Premio “ad occhi chiusi…” by Fondazione Merz; infine, un nuovo sostegno alle gallerie nasce in collaborazione con una collezione privata, il Marval Collection New Entries Support.

I sei premi sostenuti dai partner di Artissima

Il Premio illy Present Future, realizzato in collaborazione con illycaffè, da ventuno anni premia un artista della sezione Present Future, da sempre piattaforma per la scoperta di nuovi talenti. Quest’anno una giuria internazionale sarà chiamata a valutare le proposte della sezione e assegnerà il Premio illy Present Future al progetto ritenuto più interessante. Nel 2020 il premio è stato assegnato all’artista portoricano Radamés “Juni” Figueroa, rappresentato dalla galleria Proyectos Ultravioleta di Città del Guatemala.
Grazie alla visione contemporanea di illycaffè il Premio illy Present Future offre un contributo importante all’affermazione degli artisti emergenti e conferma il ruolo attivo della fiera nel sostegno dei talenti internazionali.

FPT Industrial, azienda leader nella produzione di motori industriali, promuove la seconda edizione del Premio FPT for Sustainable Art, un incontro tra sostenibilità, innovazione e arte. Nel 2020, Renato Leotta, presentato dalla galleria Madragoa, è stato premiato con un’opera della serie “Mare” che l’azienda ha successivamente acquisito. L’opera richiama riflessioni care a FPT Industrial che, orientata alla progettazione e produzione di motori per il settore industriale (veicoli, macchinari, generatori) e per il mondo nautico, consolida con questo progetto la sua costante attenzione nei confronti della sostenibilità ambientale e in particolare della protezione dei mari. Da qui nasce il desiderio di dedicare la seconda edizione del premio alla selezione di un artista la cui opera non solo sia frutto di una ricerca sui processi sostenibili per la produzione dell’arte, ma che possegga una intrinseca valenza simbolica che suggerisca, in modo più o meno diretto, la complessità, la fragilità, la forza e la bellezza dell’ecosistema mare. Opera come frutto di un processo che incontra persone, materiali, vite e che deve scendere a patti con meccanismi organizzativi, logistici ed economici. Sostenibilità come motore di trasformazione dei materiali e dei processi creativi e industriali.

Tosetti Value – Il Family office conferma il proprio supporto ad Artissima promuovendo per il secondo anno consecutivo un Premio per la fotografia, nato dal desiderio di indagare la relazione tra arte ed economia e dilatare il campo prospettico sulla realtà.
Il Premio Tosetti Value per la fotografia è in stretto rapporto con “Prospettive. L’economia delle immagini”, progetto sulla fotografia contemporanea nato nel 2014 e curato da Tosetti Value per l’Arte con l’obiettivo di alimentare dibattiti e riflessioni sul nostro mondo globalizzato attraverso mostre e talk in sinergia con le ricerche economiche del Family office. Una giuria di esperti selezionerà l’artista il cui lavoro fotografico è ritenuto particolarmente interessante per comprendere la situazione storico-sociale ed economica del nostro mondo globalizzato.
L’artista vincitore, oltre a un riconoscimento in denaro, avrà l’opportunità di entrare in dialogo con il progetto “Prospettive. L’economia delle immagini” nel corso del 2022.
La prima edizione del Premio Tosetti Value per la fotografia, sostenuto da Tosetti Value – Il Family office è stata assegnata a Raed Yassin presentato dalla galleria Isabelle van den Eynde di Dubai di cui Tosetti Value – Il Family office ha acquisito un’opera per la propria Collezione corporate.

Il Premio Carol Rama, promosso dalla Fondazione Sardi per l’Arte e alla sua seconda edizione, verrà assegnato all’artista che interpreta, attraverso la sua ricerca e il suo lavoro, l’ideale di creatività femminile non-convenzionale e la libertà artistica che Carol incarnava e trasmetteva con le sue opere e la sua personalità.
Il premio prende spunto dal sempre rinnovato interesse di Pinuccia Sardi per Carol Rama, confluito in anni recenti nell’importante sostegno al catalogo ragionato delle opere dell’artista, di prossima pubblicazione nel 2021, e nell’acquisto dei beni contenuti nella casa dell’artista.
L’appartamento di via Napione 15 a Torino, dove Carol Rama ha abitato e lavorato dagli anni Quaranta fino alla sua scomparsa nel 2015, ricevendo personalità e artisti, è stato nel 2016 riconosciuto dalla Soprintendenza come importante bene culturale nazionale e vincolato come studio d’artista. La Fondazione Sardi per l’Arte nel 2019 ne ha acquistato dagli eredi il completo contenuto per poi cederlo in comodato all’Archivio Carol Rama, che attualmente lo gestisce, affinché la casa studio sia un luogo vivo e vitale, di conoscenza e approfondimento dell’opera della pittrice, aperto al pubblico e ai ricercatori, per scoprire l’autonomia creativa e concettuale di questa artista che ha sempre rifuggito le etichette e gli stereotipi legati al mondo femminile.
Nel 2020 il Premio Carol Rama è stato assegnato a Zehra Doğan, presentata dalla galleria Prometeo Gallery Ida Pisani, Milano, Lucca.

VANNI occhiali, il marchio torinese di occhialeria creativa presente in oltre quaranta paesi del mondo, conferma il dialogo con Artissima iniziato nel 2019 con la capsule collection a cura di Cristian Chironi e lancia il Premio VANNI #artistroom, che prosegue l’esplorazione delle contaminazioni possibili tra la genialità dell’arte contemporanea e l’eyewear design. Il Premio ha l’obiettivo di selezionare, grazie a una giuria internazionale, l’artista under 35 la cui ricerca artistica possa offrire uno sguardo originale sulla realtà, aprendo, come farebbe una lente, un orizzonte inaspettato e sorprendente. Il vincitore, oltre a un riconoscimento in denaro, avrà l’opportunità di ispirare una capsule collection di occhiali d’artista che verranno prodotti in edizione limitata e lanciati nel 2022 al salone internazionale dell’occhialeria di Milano, il MIDO, e a Torino in collaborazione con Artissima.
La giuria del premio sarà capitanata dal fashion designer Arthur Arbesser che, in occasione di Artissima, presenterà nel project-space dello showroom di VANNI occhiali di Piazza Carlina a Torino un allestimento inedito nato dall’intreccio tra la sua idea di moda e quella dell’azienda torinese.

Il nuovo Premio Xiaomi HyperCharge promosso da Xiaomi, leader mondiale della tecnologia, è un riconoscimento all’artista under 35, selezionato tra quelli presentati dalle gallerie di Artissima, la cui ricerca meglio comunica la carica che l’innovazione e la cultura sanno dare alla società contemporanea e di come l’arte possa essere il punto di partenza per riavviare un processo di trasformazione.
Lo spunto di questo premio nasce in corrispondenza di Xiaomi HyperCharge RestART, un progetto sviluppato dall’azienda con l’obiettivo di ricaricare rapidamente spirito e mente attraverso un energizzante naturale: la cultura. In occasione del lancio in Italia del nuovo smartphone infatti, una crew composta da 7 studenti e alunni del Dipartimento di Arti Visive di NABA, Nuova Accademia delle Belle Arti, selezionati da Ilaria Bonacossa, mentore d’eccezione del progetto, è stata chiamata a ricaricarsi attraverso delle Masterclass tenute da massimi esponenti italiani nell’ambito del cinema, del design e della moda, per poi produrre contenuti videografici creativi che prenderanno vita in una mostra dedicata all’arte digitale nella cornice di Artissima. La velocità della ricarica intelligente è stata non solo il filo conduttore, ma anche la dimensione con cui creare interessanti connessioni virtuose tra differenti forme di arte contemporanea, rendendo la tecnologia il vero abilitatore.

Tre premi sostenuti da istituzioni del territorio

L’OGR Award, promosso dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, al suo quarto anno, si rinnova nella forma e nei tempi. Finalizzato all’acquisizione di un’opera presentata dalle gallerie partecipanti ad Artissima che racconti il complesso e sofisticato rapporto tra arte, tecnologia e innovazione con attenzione agli sviluppi digitali, l’OGR Award vedrà, per questa edizione, compimento nel mese di febbraio 2022 per dialogare e accompagnare Surfing NFT, un progetto speciale lanciato in fiera e sviluppato successivamente.
Surfing NFT è il progetto d’esordio di Beyond Production, una piattaforma concettuale che Artissima e Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT inaugurano nel 2021 dando cosi il via ad una riflessione sulle tendenze più innovative dell’arte contemporanea che si rinnoverà ogni anno. Surfing NFT invita gli artisti contemporanei presentati dalle gallerie di Artissima a sperimentare la produzione di un’opera tramite i Non Fungible Token e la tecnologia blockchain.
Grazie al sostegno di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT e in collaborazione con professionisti del settore digitale e legale, Artshell e LCA Studio Legale, Artissima offrirà a cinque artisti selezionati da un comitato curatoriale internazionale attraverso una call la possibilità di produrre un’opera digitale registrata con NFT su blockchain e di visualizzarla in una piattaforma dedicata al progetto elaborata ad hoc da Artshell, senza l’obbligo di venderla con il tradizionale processo di scambio in cripto-valute. Gli artisti riceveranno un budget di produzione di 8.000 euro cadauno messo a loro disposizione da Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.
In occasione di un evento dedicato organizzato nel mese di febbraio 2022 presso OGR Torino, centro di produzione e sperimentazione culturale tra i più dinamici a livello europeo, le opere saranno presentate sulla piattaforma dedicata e una tra le cinque opere verrà selezionata quale vincitrice dell’OGR Award e acquisita dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT per accrescere la propria Collezione.

Il Premio Ettore e Ines Fico, promosso dal MEF Museo Ettore Fico di Torino e giunto alla sua undicesima edizione, si rinnova e sceglie di continuare a promuovere e valorizzare il lavoro dei giovani artisti attraverso un’acquisizione. Andrea Busto (Presidente e Direttore del MEF Museo Ettore Fico di Torino) e la Direzione artistica del museo selezioneranno il vincitore tra gli artisti presentati in fiera distintisi per poetica creativa e ricerca a livello internazionale.
In questi anni il premio è stato attribuito a: Alessandro Scarabello (The Gallery Apart di Roma nel 2020), Gugliemo Castelli (Francesca Antonini di Roma e Rolando Anselmi di Berlino/Roma nel 2019), Georgia Sagri (Anthony Reynolds di Londra nel 2018), David Douard (Chantal Crousel di Parigi nel 2017), Gian Maria Tosatti (Lia Rumma di Milano/Napoli nel 2016), Anne Imhof (Isabella Bortolozzi di Berlino nel 2015), Lili Reynaud-Dewar (Emanuel Layr di Vienna/Roma nel 2014), Petrit Halilaj (Chert di Berlino nel 2013), Luca Trevisani (Pink Summer di Genova nel 2012), Rä Di Martino (Monitor di Roma nel 2011) e Rossella Biscotti (Ida Pisani di Milano nel 2010).

Il nuovo Premio “ad occhi chiusi…”, nato dalla collaborazione tra Artissima e Fondazione Merz, si inserisce nelle attività di ricerca della Fondazione sulla giovane arte del mediterraneo e offre a un artista internazionale, selezionato tra i partecipanti alla fiera nel 2021, la possibilità di partecipare a una residenza in Sicilia.
Gli esiti delle ricerche condotte durante il periodo di residenza verranno presentate nell’ambito della programmazione di ZACentrale ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo.
Il titolo del premio prende spunto da una frase di Marisa Merz “Ad occhi chiusi gli occhi sono straordinariamente aperti” che ci invita a riflettere su come gli artisti offrano, nell’opacità del frastuono mediatico generale, fatto di immagini troppo veloci e troppo superficiali per poter descrivere la realtà, un punto di osservazione molto personale.
Palermo e la Sicilia rappresentano territori multiformi in cui molteplici sono i punti di osservazione e di percezione, in cui convivono contraddizioni e risoluzioni, a partire dalla stratificazione culturale, linguistica e narrativa. Territori in cui i confini sensoriali, oltre che fisici, sono riposizionati e mutati dalla contingenza delle azioni degli uomini e delle donne in transito incessante. Per questa caratteristica sono luoghi in cui guardare alle cose tenendo a mente che “Ad occhi chiusi gli occhi sono straordinariamente aperti”.
Ogni anno il premio sarà caratterizzato da un tema indicato dalla stessa giuria internazionale di esperti che, durante i giorni di Artissima, individuerà il vincitore.

Il Marval Collection New Entries Support

In occasione della ventottesima edizione della fiera, Artissima e Marval Collection hanno iniziato un dialogo volto alla promozione delle giovani gallerie. Il progetto “Marval Collection New Entries Support” prevede l’attivazione di un fondo acquisizione dedicato alle gallerie partecipanti nella sezione “New Entries”, aperte da meno di cinque anni e per la prima volta in fiera e a quelle che hanno partecipato alla sezione nel 2020 e nel 2019 presenti ad Artissima 2021.

INFO

ARTISSIMA – Internazionale d’Arte Contemporanea
T +39 011 19744106
www.artissima.art
Oval, Lingotto Fiere Torino
4 novembre 2021 | preview
5–7 novembre 2021 | apertura al pubblico
Artissima XYZ
1–3 novembre 2021 | preview
4–9 novembre 2021 | online


HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
COLOR4ACTION – Oltre 40 street artists uniti contro il Covid19 dall’Italia agli USA, dal Perù all’Australia, dalla Cina all’Inghilterra, dal Brasile all’India