Al via la prima edizione di MILANO REMAPPED SUMMER FESTIVAL l’11 e 12 luglio 2022

Pirelli HangarBicocca presenta la prima edizione di MILANO RE-MAPPED SUMMER FESTIVAL, il festival estivo multidisciplinare che nelle serate di lunedì 11 e martedì 12 luglio propone, negli spazi esterni dell’istituzione milanese, due giorni di musica, arti performative, video, editoria, grafica e altri linguaggi con tre realtà indipendenti attive sul territorio.

L’appuntamento nasce come momento di condivisione con il pubblico e la città del percorso di ricerca Milano Re-Mapped, condotto da Pirelli HangarBicocca e dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, sostenuto da Fondazione Cariplo.

Focalizzandosi sullo studio e mappatura delle realtà culturali indipendenti attive sul territorio milanese, Milano Re-Mapped si pone come obiettivo la creazione di occasioni di collaborazione tra queste energie creative e le grandi istituzioni culturali cittadine: dalla ricerca sul campo ai workshop, dalle lezioni frontali sino al nuovo festival multidisciplinare.

I protagonisti della prima edizione di MILANO RE-MAPPED SUMMER FESTIVAL sono stati selezionati da Pirelli HangarBicocca tenendo conto della predisposizione alla ricerca sulle relazioni tra arte e spazio urbano dimostrata. I progetti selezionati sono tre: Archive, una comunità di praticantə, spazio artistico no-profit e casa editrice con un impianto teorico molto articolato e postcoloniale, decentralizzata tra Milano, Berlino e Dakar; la piattaforma SPRINT – Independent Publishers and Artists’ Books Salon, che indaga i linguaggi e le sperimentazioni dell’editoria indipendente e d’artista; Standards, progetto collettivo e spazio indipendente dedicato alla musica, alle arti sonore e performative.

Il festival, articolato in due serate, vedrà le realtà culturali selezionate alternarsi e presentare un ricco e variegato programma, che include musica, performance, videoproiezioni e interventi sonori e prende vita dalle 19.00 alle 01.00 negli spazi di Pirelli HangarBicocca.

MILANO RE-MAPPED SUMMER FESTIVAL vede due istituzioni, il museo Pirelli HangarBicocca e l’Università degli Studi di Milano Bicocca, entrambe profondamente attive nell’ambito della ricerca e della sperimentazione, farsi catalizzatrici e amplificatrici delle energie creative che animano la città di Milano. Ne scaturisce una visione consapevole, mirata a costruire occasioni di scambio tra enti culturali attivi sul territorio e al contempo promuovere una visione delle arti contemporanee come strumenti per immaginare nuovi orizzonti di pensiero.

IL FESTIVAL

MILANO RE-MAPPED SUMMER FESTIVAL si apre lunedì 11 luglio con un programma a cura di SPRINT. Alla proiezione di un episodio della video serie Books As Hooks #3, prodotta da Alessandro Guerriero (Atelier Alchimia) in collaborazione con la ricercatrice Marta Zanoni, segue la performance collettiva guidata da Muna Mussie che prende vita negli spazi esterni di Pirelli HangarBicocca, risultato di un workshop della durata di due giorni, Studio corale per movimenti singolari che affronta la dimensione della danza collettiva attraverso i movimenti sviluppati dalla scuola estiva di Monte Verità, fulcro della sperimentazione e della ricerca nei primi anni del ‘900.
L’artista e sassofonista Virginia Genta si esibirà nella performance sonora Improvvisazione per Sax Sopranino Amplificato, accompagnata dalle decorazioni ambientali realizzate per l’occasione che prenderanno forma lungo la facciata esterna del museo. L’artista inoltre accoglierà i partecipanti al festival con un timbro da lei disegnato, dando vita così ad una prima azione performativa che, il giorno seguente, potrà contribuire ad evocare la dimensione attraversata. La selezione di SPRINT si conclude con la performance musicale dust 2 dust dell’artistə YaYa Bones. Per tutta la serata saranno anche offerti al pubblico una serie di poster in edizione limitata a cura di Virginia Genta, YaYa Bones, Atelier Alchimia, Collletttivo e SPRINT. Insieme alla fitta selezione di artisti SPRINT, in collaborazione con Collletttivo, metterà inoltre a disposizione degli utenti del festival e del sito di Pirelli HangarBicocca una versione inclusiva del carattere tipografico Open source APFEL GROTEZK, a cura di Collletttivo.

Martedì 12 luglio La seconda serata vede la realizzazione di un programma a cura di Archive, che presenta un’attivazione della formazione Choreopoethics che pone al centro la coreografia della protesta, i gesti politici e il linguaggio del corpo, e del corpo come archivio e fonte di conoscenza. Choreopoethics suggerisce che insito nelle preoccupazioni formaliste della poetica può essere ascoltato un appello per l’etica.

Il programma inizia con un gioco con il pubblico. Segue una lettura poetica di Fedoua El Attari e una performance di spoken word di Wissal Houbabi contenente elementi tra hip-hop e storie narrate. Yon Natalie Mik attiverà un’azione collettiva per 1000 corpi, come parte del suo progetto Studies on Squats, sull’idea di architettare amori di guarigione (con il suono di Gregory Lenczycki). La performance di Giorgia Ohanesian Nardin ricerca la relazione tra i detriti e le geografie inscritte nei corpi (con suoni di F. De Isabella). La coreografa Padmini Chettur presenta line 10, una retrospettiva di linee nello spazio che l’artista ha interpretato come danzatrice solista nel corso della sua carriera. Le traiettorie di linee, che sembrano mantenere una continua rotazione interna, verranno danzate dall’artista e proiettate sulla parete esterna di Pirelli HangarBicocca (con luci di Jan Maertens e suoni di Maarten Visser).

La conclusione di entrambe le serate è a cura di Standards, che per l’occasione presenta quattro performance sonore dal vivo e invita le persone del pubblico a una partecipazione attiva attraverso l’ascolto.
Il programma musicale prevede: nella serata di lunedì 11, il concerto della band Chillera, che riconfigura il genere dub attraverso una prospettiva situata negli spazi e nell’estetica della cultura ucraina, e il live set dell’artista multidisciplinare Afrorack, con il suo sistema di synth modulari; la serata di martedì 12 si avvia con la selezione sonora dell’archivista e curatrice Andrea Zarza Canova e a seguire il dj, produttore, cantante e Coby Sey presenta un concerto live, con voce e strumenti, accompagnandosi alle due musiciste Leisha Thomas e Momoko Gill.

IL PROGETTO MILANO RE-MAPPED

Milano Re-Mapped nasce come indagine sulle numerose e variegate energie creative che nel corso degli ultimi anni si sono attivate innervando il tessuto culturale milanese, oggi costellato di iniziative e spazi indipendenti dediti alle discipline artistiche in ogni loro sfumatura. La fioritura di luoghi e contesti dove imprenditoria creativa e cultura si incontrano in un terreno di dialogo comune ha generato un vero e proprio ecosistema multiforme e multidisciplinare: un patrimonio di saperi, competenze e progettualità che è al contempo una risorsa per la comunità e un prezioso interlocutore per istituzioni museali e culturali nazionali e internazionali. Sulla scia di questa consapevolezza, Pirelli HangarBicocca e l’Università degli Studi Milano-Bicocca hanno avviato un progetto di apertura e dialogo con le realtà culturali che rendono la città di Milano un luogo dinamico e crepitante di energie.

Inaugurato a febbraio 2022 e immaginato come entità viva e in continua evoluzione, Milano Re-Mapped ha avviato un’indagine orientata allo studio e alla valorizzazione delle realtà indipendenti culturali attive sul territorio milanese, con particolare attenzione al quartiere della Bicocca, sviluppato in tre diversi momenti.

Il progetto è stato avviato con una prima fase di analisi e ricerca sul campo (Osservatorio), guidata dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, che permetterà di ricostruire la geografia del tessuto culturale indipendente della città, e in particolare della scena artistica contemporanea milanese, focalizzandosi sulla portata innovativa, la sostenibilità nel tempo e l’afflato internazionale. Alla fase di studio è seguita l’attivazione del dialogo tra istituzioni e realtà indipendenti, attraverso occasioni di scambio bilaterale come workshop e seminari che proseguiranno fino al prossimo autunno.

La seconda fase (Laboratorio), ponendosi come obiettivo l’immaginazione di nuovi percorsi nella relazione tra arte e spazio urbano, ha visto la realizzazione di un primo workshop il 18 maggio 2022, con la partecipazione di venticinque tra i più importanti studiosi e operatori culturali di calibro internazionale.

Oggi Milano Re-Mapped giunge alla sua terza fase, volta alla restituzione alla città delle ricerche e dei risultati ottenuti nei primi mesi del progetto, che prende forma come festival multidisciplinare. Concepito come la prima edizione di un programma destinato a rinnovarsi nel tempo, MILANO RE-MAPPED SUMMER FESTIVAL invita tre realtà indipendenti attive nel territorio milanese a invadere gli spazi esterni di Pirelli HangarBicocca, che lunedì 11 luglio e martedì 12 luglio divengono il cuore pulsante di un programma interamente concepito per l’occasione.

INFO

11-12 luglio 2022
Pirelli HangarBicocca, Via Chiese 2, Milano
Con la partecipazione di:
Archive SPRINT – Independent Publishers and Artists’ Books Salon
Standards

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Ryts Monet, Alterazioni Video e Jacopo Rinaldi nell’ambito di QUOTIDIANA a Roma