Al MAXXI di Roma vita e architettura di LINA BO BARDI nel potente omaggio di ISAAC JULIEN

La mostra “Lina Bo Bardi – Un meraviglioso groviglio” è l’emozionante omaggio dell’artista e filmmaker inglese Isaac Julien alla grande architetta di origine italiana emigrata in Brasile, dove ha progettato tra l’altro il MASP – Museu de Arte de Sao Paulo, uno degli edifici simbolo della città.

Un’esperienza estetica immersiva, che avvolge lo spettatore e supera i confini tra le discipline artistiche.
Una poesia visiva in cui la potente architettura di Lina Bo Bardi ispira e genera performance, vorticose coreografie, intensi dialoghi e antichi rituali mistici.
Due vere e proprie icone del piccolo e del grande schermo in Brasile e non solo: Fernanda Montenegro e Fernanda Torres.

«Il tempo non è lineare, è un meraviglioso groviglio in cui, in ogni momento, si possono scegliere punti e inventare soluzioni, senza inizio né fine».

Lina Bo Bardi — A Marvellous Entanglement si tratta di un’imponente installazione video a nove canali, corredata da una serie fotografica, filmata in diverse location in Brasile, tra cui il São Paulo Museum of Art, il Museum of Modern Art di Bahia e il Teatro Gregório de Matos di Salvador de Bahia.

Il titolo è una citazione tratta da uno dei passaggi più noti ed evocativi delle lettere di Lina Bo Bardi («Il tempo non è lineare, è un meraviglioso groviglio in cui, in ogni momento, si possono scegliere punti e inventare soluzioni, senza inizio né fine»), qui interpretata da due tra le maggiori attrici del cinema e del teatro brasiliano, Fernanda Montenegro e sua figlia Fernanda Torres.

INFO

ISAAC JULIEN. LINA BO BARDI — UN MERAVIGLIOSO GROVIGLIO
a cura di Luigia Lonardelli
23 Settembre 2020 – 17 Gennaio 2021
Galleria 3
MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Via Guido Reni 4A – 00196 Roma

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Morta Nanda Vigo, la scultrice della luce