Il programma a settembre in Manifattura Tabacchi

Un mese di raccolta e restituzione delle riflessioni sul rapporto tra uomo, città e natura che hanno guidato il primo anno di NAM – Not A Museum

L’ecologia come nuova forma di relazione attraverso la sperimentazione dei linguaggi contemporanei e la connessione tra mondi diversi è il fil rouge delle iniziative in programma a settembre in Manifattura Tabacchi, un mese di raccolta e restituzione delle riflessioni sul rapporto tra uomo, città e natura che hanno guidato il primo anno di NAM – Not A Museum. Indagini che prendono forma nelle installazioni site-specific della mostra SUPERBLAST e nello spazio di dialogo e approfondimento offerto dalla quarta edizione di God Is Green, in programma dal 15 settembre in Manifattura Tabacchi.
Avviato nella forma di un open call internazionale, che ha raccolto oltre 700 candidature provenienti da tutto il mondo, SUPERBLAST si è evoluto in una residenza artistica che ha visto i sei artisti selezionati coinvolti nella produzione di sei progetti e che da settembre si mostra al pubblico con un’esposizione non tradizionale diffusa negli spazi di Manifattura Tabacchi. Allo stesso modo, God Is Green, festival dedicato alla sostenibilità e al futuro, rappresenta una derivazione delle questioni sollevate dagli artisti, creando connessioni con il mondo accademico, industriale e artistico.

Dal 16 al 18 settembre, apre al pubblico la mostra di SUPERBLAST, che presenta il lavoro dei sei artisti vincitori del bando internazionale – Edoardo Aruta, Antonio Obregon Bermudez, Federica Di Pietrantonio, Iper-Collettivo, Oliviero Fiorenzi, Violette Maillard – al termine di un percorso di sperimentazione, che li ha visti immersi nella comunità creativa e nella visione interdisciplinare di Manifattura Tabacchi.
Tra i temi della ricerca dei sei artisti figurano: lo stato di natura contemporaneo nel virtuale; il rapporto tra ambiente urbano e ambiente naturale; il paradosso insito nella mobilità elettrica; i semi del colonialismo nella rappresentazione del paesaggio; la criticità del ruolo dell’artista e dello spazio dell’arte in relazione con i fattori incontrollabili del contesto pubblico; il parallelo tra biodiversità culturale e biodiversità naturale. Per dare continuità al progetto il 19 settembre verrà pubblicata online wwww.supersuperblast.it, la mostra digitale collocata negli spazi dedicati agli studi d’artista in Manifattura Tabacchi.

Dal 15 al 21 settembre torna God Is Green, festival dedicato alla sostenibilità e al futuro ideato da Manifattura Tabacchi e prodotto da Nam – Not a Museum, con un programma di incontri che porta alla luce oggetti, strategie e considerazioni che sono emersi dai progetti realizzati dagli artisti di SUPERBLAST, i quali hanno creato connessioni con pensatori e intellettuali del mondo accademico, industriale e artistico. 5 talk che esplorano i temi sollevati attraverso un’indagine metodologica che unisce arte, scienza, teoria e industria. God Is Green si configura come una ramificazione contestuale dell’indagine di quel rapporto apparentemente inafferrabile tra l’uomo e l’ambiente circostante, raccogliendo le voci di figure attive nei loro ambiti disciplinari per riflettere sullo stato del pensiero post-antropocentrico.

In linea con le riflessioni su sostenibilità e futuro delle città e sul rapporto uomo-natura, domenica 19 settembre si conclude con un simposio il percorso svolto in Manifattura Tabacchi da Antonio Perazzi con Botanica Temporanea, L’arte dei giardini invisibili, la mostra-laboratorio, inaugurata il 18 giugno, basata sulla filosofia dei giardini a bassa manutenzione che emergono spontanei nell’ambiente urbano, capaci di migliorare la qualità della vita e di riqualificare il paesaggio. Il simposio conclusivo si sviluppa intorno a delle conversazioni conviviali ispirate a ‘Filosofia per due’ dei Monthy Python. I partecipanti saranno invitati ad un momento di convivialità e discussione legato alla mostra e i risultati convergeranno in un manifesto collettivo.

IL PROGRAMMA DI SETTEMBRE

Mercoledì 15 Settembre

  • God is Green | Talk “Riconnettere i margini, ricostruire relazioni. L’Arte come strumento per ripristinare le connessioni tra spazio collettivo e impianti produttivi.” con Carlo Scoccianti (biologo), Davide Virdis (architetto paesaggista e fotografo) e Emanuela Ferretti (Prof.ssa di Storia dell’architettura, Università di Firenze)
  • A seguire inaugurazione della mostra fotografica “La Città Nascosta” del Fotografo Davide Virdis prodotta da Publiacqua che rimarrà attiva fino al 13 Ottobre e che racconta per immagini le principali infrastrutture di quell’acquedotto come I serbatoi di Carraia e Pellegrino, ancora al servizio della città, e l’ormai dismessa Centrale di Sollevamento presso la Pescaia di San Niccolò, nota come Fabbrica dell’Acqua.

Giovedì 16 Settembre

  • Inaugurazione mostra SUPERBLAST
  • God is Green | Talk “Il paradosso dell’energia sostenibile: tra mobilità e spazio pubblico” con Violette Maillard (artista), Giovanni Ferrara (Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università di Firenze), Oliviero Fiorenzi (artista), Alessandro Bianchini (Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università di Firenze) – modera: Andrea Zanni (matematico e divulgatore)

Venerdì 17 Settembre

  • Mostra SUPERBLAST
  • God is Green | Talk “Decolonizzare la narrazione e la rappresentazione: verso nuovi immaginari” con Antonio Bermudez (artista), Erica Petrillo (curatrice e scrittrice indipendente), Edoardo Aruta (artista) – modera: Angela Rui (curatrice e ricercatrice)
  • Festival Nazionale IT.A.CÀ., la prima edizione fiorentina del Festival sul Turismo Responsabile.
    Presso la sala di Manifattura Tabacchi, realizzazione del convegno inaugurale del Festival, sul futuro del turismo a Firenze, focalizzato sulla valorizzazione delle periferie della città come nuovi centri di attrazione turistica. Il Convegno, dal titolo “Io voglio spazio”, prevederà 4 tavoli tematici a cui parteciperanno 4 personaggi di rilevanza nazionale sulle seguenti aree:
    1.Istituzioni: le città d’arte e la delocalizzazione del turismo.
    2.Rigenerazione urbana e storytelling: Arti e letteratura come veicolo di valorizzazione delle periferie.
    3.Associazioni: le realtà del terzo settore e la promozione sociale delle periferie.
    4.Media: promozione turistica delle periferie attraverso nuovi canali (travel blogger, influencer..)

A seguire, relatori, partecipanti e pubblico potranno prendere parte all’evento “Grand Grand Tour”: 4 Grand Tour già creati in collaborazione con Manifattura Tabacchi verranno per la prima volta proposti contemporaneamente partendo da Manifattura verso le 4 zone di riferimento: San Jacopino, Novoli, Cascine e Isolotto.

Sabato 18 Settembre

  • Mostra SUPERBLAST
  • God is Green | Talk “La costruzione del paesaggio: tra reale e virtuale” con Iper-Collettivo (artista), Federica Di Pietrantonio (artista), Daniela Cotimbo (storica dell’arte e curatrice), Eleonora Giannini (dottoranda in Architettura del Paesaggio). Modera: Anna Lambertini (Professoressa associata in Architettura del paesaggio presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze)
  • Flower Market
  • Laboratori per Bambini a cura di GreenBioscience, officina progettuale che si occupa di format scientifici e di educazione non formale per la didattica.

Domenica 19 settembre

  • God is Green | Simposio di Botanica Temporanea – “Botanica per quattro” (aperto a 30 partecipanti su prenotazione – costo 20 euro, pranzo incluso).
  • Flower Market
  • Laboratori per Bambini a cura di GreenBioscience, officina progettuale che si occupa di format scientifici e di educazione non formale per la didattica.

Martedì 21 Settembre

  • God is Green | Talk “Parco delle Cascine, la cura di parchi e giardini” – Gli ospiti del talk in fase di definizione.

INFO

Manifattura Tabacchi
Ingresso da via delle Cascine 35
Firenze

www.manifatturatabacchi.com
www.sales.manifatturatabacchi.com
Instagram
Facebook
YouTube
Spotify

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
EROTIKA c’è chi ne fa, chi ne dice, chi ne ride