Woolbridge Gallery apre a Biella con una collettiva di 50 artisti

Dopo mesi di lavoro, dal 10 ottobre 2020 parte da Biella, negli spazi industriali della Fabbrica PRIA, l’avventura internazionale di Woolbridge Gallery, galleria d’arte moderna e contemporanea, che troverà dimora nello storico edificio del XVIII secolo, affacciata sul torrente Cervo.

Entro l’autunno si avvieranno anche Woolbridge Labs, incubatori di progetti a carattere artistico, curatoriale e di ricerca a supporto dell’arte contemporanea, del design e della creatività locale e internazionale, che prenderanno vita in cinque nuove location collaterali alla galleria.
Giovani curatori, artisti e designers, selezionati da un comitato esterno, potranno usufruire degli spazi per progetti site-specific.
A fondare Woolbridge Gallery e Woolbridge Labs, Patrick Saletta e Jean Le Guyader, direttore con alle spalle esperienze internazionali a Parigi, Shanghai, Beirut.
La scelta del luogo e del nome si inserisce così nella tradizione industriale e artigianale della città, a metà strada tra Torino e Milano, Biella è riconosciuta per l’importante tradizione legata all’Industria Tessile e per il Patrimonio archeologico industriale, è anche sede della Fondazione Pistoletto.

Cittadellarte. Biella nell’ottobre 2019 è stata nominata Città Creativa dell’UNESCO per Crafts &
Folk Art e diventa il posto ideale da cui iniziare questo nuova avventura.
L’obiettivo di Woolbridge Gallery è quello di divenire un ponte sinergico tra passato e presente, rivolgendo
una particolare attenzione a supporto del giovane artista.
I quattro piani dell’ex Industria, spazi meravigliosi e modulabili, si prestano in maniera sublime ad
accogliere la nuova galleria di arte e creare luoghi dinamici.

IN MOSTRA

In mostra oltre cinquanta artisti: si spazia così da importanti opere di arte moderna e contemporanea.
Tra cui opere di Robert Rauschenberg, Carol Rama, Richard Jackson, un focus sull’arte italiana degli anni Sessanta e Settanta con Mario Schifano, Mimmo Rotella, Lucio Fontana, oltre 30 scatti realizzati dal celebre fotografo francese Guy Bourdin che raccontano il ruolo della donna e la bellezza femminile negli anni, insieme a opere più contemporanee di Chloé Wise, Liu Wei, Aurélie Pétrel, Morgane Tschiember, Yang Liming e degli artisti di origine biellese Marco Veronese e Daniele Basso.

Woolbridge Gallery, un progetto speciale per la città di Biella che si sviluppa su 20,000 metri quadri,
aprirà le sue porte inaugurando i primi tre piani dell’edificio, ognuno con un carattere ben definito
e unico come la White Room che sarà dedicata a performance e video installazioni.

INFO

Woolbridge Gallery
Fabbrica PRIA -Salita di Riva 3, 13900!
Biella
https://www.woolbridgeartgallery.com/

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
#studiovisitonline: VALENTINA GURLI