Tristano-di-Robilant_Galassie-PeculiariInstallation-view-2022-Ph.Nicolae-Baltatescu-CO-Co-Communication-Coworking

Tristano di Robilant – Galassie peculiari al Museo della Ceramica Ettore e Marco Levi Mondovì (CN)

Galassie peculiari, mostra personale di Tristano di Robilant (Londra, 1964) a cura di Jean Blanchaert con il coordinamento di Irina Eschenazi, espone circa 30 opere in vetro e in ceramica – di cui almeno la metà create per la mostra – e otto poesie dell’artista da lui scelte per questo contesto.

È dal 2005 che Tristano di Robilant si concentra sulla produzione di opere in vetro, collaborando in modo continuativo col maestro vetraio Andrea Zilio, alla fornace Anfora di Murano.

Le sue sculture in vetro trasparente mettono in equilibrio forme geometriche, luce e colore: forme primitive che conferiscono linearità, semplicità e arcaicità alla materia lavorata, forme irregolari sorprendenti spesso abbinate a titoli enigmatici che l’artista, poeta, prende in prestito da un vasto archivio di influenze letterarie, filosofiche e storiche.

L’ARTISTA

Tristano di Robilant vive e lavora a Ripabianca (Perugia), paese umbro dalla ricca tradizione ceramica, ma la sua relazione con la maiolica ha origini più lontane e profonde, alla Bottega Gatti di Faenza dove, ormai più di 25 anni fa espone con maestri come Giacinto Cerone.

INSTALLATION VIEW

INFO

Tristano di Robilant
Galassie peculiari
a cura di Jean Blanchaert

fino all’8 gennaio 2023
Museo della Ceramica Ettore e Marco Levi
Mondovì (CN)

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Focus: Il paradosso dell’immagine nella contemporaneità. Malevič & Klein