#studiovisitonline2: LUCIA LAMBERTI

Seconda stagione degli STUDIO VISIT ON LINE, le nostre visite virtuale nei luoghi dove gli artisti realizzano le loro idee creative.

Anche per questa nuova serie tante storie e racconti d’arte, passioni, cultura e soprattutto quotidianità in questa nuovo tempo incerto e sempre più sospeso.

Nuovo appuntamento è con LUCIA LAMBERTI
Con Lucia abbiamo parlato del suo nuovo progetto dedicato a Demolire, Ricostruire, Contemplare. Un viaggio tra energia, distruzione e ricostruzione.

LA VIDEO INTERVISTA

INFO

Lucia Lamberti è un’artista visiva nata a Salerno nel 1973.
Diplomata al Liceo Artistico, consegue la Laurea in Letteratura Italiana, specializzandosi in filologia e iconologia.
Dal 1993 al 1995 fa parte della compagnia teatrale Benvenuto-Sanguineti, che vince, con il video “Ultime notizie”, la sezione Spazio Italia del 13° Film Festival di Torino. Nel 2000 consegue il diploma di operatore del restauro. Specializzata in affresco, ha lavorato in cantieri quali la Domus di Marco Lucrezio, la Domus di Giulio Polibio e le Terme Stabianae negli scavi di Pompei.
La sua attività artistica comincia nel 2004 con un ciclo di acquerelli dedicati al gesto del fumare.
Nel 2006 dà inizio alla serie delle donne armate, tratte da fermo immagine di film d’azione in cui compare sempre un’attrice che impugna un’arma. La fonte degli still frame è il web: un archivio amatoriale totalmente dedicato alle “girls&guns”.
Le opere di questo ciclo sono state incluse nelle finali di diversi premi (Premio TERNA, Premio Celeste, Premio Combat, fra gli altri) e sono in collezione permanente in istituzioni pubbliche, italiane e straniere.
L’attuale ricerca è incentrata sul paesaggio, sulla percezione che di esso si ha attraverso il filtro politico e l’eredità storica.
Il suo lavoro è stato esposto in Italia e all’estero, sia in gallerie private sia in sedi istituzionali, tra cui il MNAC di Bucharest; il Consolato Italiano a Bruxelles; la Fondazione Orestiadi a Gibellina; il Collegium Hungaricum a Berlino; il Kaliningrad Art Museum.
Hanno scritto del suo lavoro: Eugenio Viola, Antonello Tolve, Gianluca Marziani, Martina Cavallarin, Achille Bonito Oliva.
Le sue opere sono in collezione permanente presso TERNA, Roma, il Lentos Museum di Linz in Austria; la Certosa Di San Lorenzo a Padula, e la Fondazione Orestiadi di Gibellina.
Nel 2011 è stata residente presso il Leipzig International Art Programme di Lipsia.
Attualmente vive e lavora tra Salerno e Bologna.

WEB& SOCIAL

https://www.facebook.com/lucia.lamberti.77
http://www.lucialamberti.it
https://www.instagram.com/lucidaprile/

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
GIAN MARIA TOSATTI Il mio cuore è vuoto come uno specchio prorogata al 15 marzo