“Genealogia delle immagini” #OpenLab con Davide Trabucco di @conformi_ a Palazzo Grassi

Palazzo Grassi – Punta della Dogana inizia il nuovo anno con una sorpresa speciale: un nuovo #OpenLab digitale dedicato a tutta la community online.

Venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 gennaio 2022 sui canali social dell’istituzione va in scena “Genealogia delle immagini” un atelier in tre puntate, curato dall’artista Davide Trabucco, ideatore dell’account Instagram @conformi_.

Anche in questo gennaio 2022, Palazzo Grassi – Punta della Dogana ha scelto di inaugurare le attività del nuovo anno per il pubblico con il format del laboratorio “aperto”. A dare il via al ciclo di #OpenLab è @conformi_, il progetto Instagram ideato e curato da Davide Trabucco, che invita il pubblico a creare associazioni visive inedite a livello formale, partendo da un libro fotografico, alla ricerca dell’immagine “conforme” a quella iniziale.
Davide Trabucco vive e lavora a Bologna e ha lavorato su commissione per clienti privati quali Kartell, Fondazione Prada, Fornasetti, Zanichelli e Itsart. Dal 2015 cura @conformi_, una pagina Instagram che condensa un grande archivio visivo, in cui l’artista indaga il riemergere di forme e strutture iconografiche all’interno della cultura visiva.

A partire da “Kodachrome” il volume di fotografie pubblicato da Luigi Ghirri (1943 – 1992) nel 1978 con la sua casa editrice Punto e Virgola, Davide Trabucco andrà a caccia nella sua biblioteca personale di altre immagini che presentino similitudini con le composizioni, le forme e gli schemi espressivi scelti dal fotografo italiano per i suoi scatti.
Attraverso la pubblicazione del lavoro di Ghirri, l’atelier propone tre tematiche che stimolino il partecipante a pensare a nuovi tipi di associazioni possibili a partire da una fotografia, sviluppando uno sguardo analitico che decostruisce un’immagine alla ricerca degli elementi che la compongono.

Rintracciare le forme sottese, svelare i vari livelli che si sovrappongono in una composizione e dare vita a una visione che mescola due immagini preesistenti.

Il pubblico sarà invitato a partecipare alle attività, seguendo semplici indicazioni, volte a stimolare punti di vista inediti. Il workshop sarà fruibile sugli account Instagram e Facebook e sul sito di Palazzo Grassi – Punta della Dogana con gli hashtag #palazzograssiatyours e #openlab.

Ideati a marzo 2020, all’epoca del primo lockdown generale, con l’obiettivo di restare accanto alla comunità consolidatasi negli anni intorno alle attività di Palazzo Grassi dal vivo e online, gli #OpenLab spingono a sviluppare la propria immaginazione, suggerendo uno sguardo poetico sul quotidiano, guidati da ospiti d’eccezione. I primi protagonisti del nuovo format di laboratori sono stati: l’illustratrice Olimpia Zagnoli, il designer Giulio Iacchetti, il team di studio saòr e la scrittrice Ryoko Sekiguchi, seguiti dall’artista Erik Kessels, l’illustratore e autore Emiliano Ponzi e il fotografo Marco Cappelletti e, per l’edizione speciale lanciata a gennaio 2021 come sorpresa per festeggiare il nuovo anno, la creativa Livia Satriano con il suo progetto Libri Belli.

Grazie a workshop pensati e sviluppati appositamente per essere visualizzati e fruiti online, gli #OpenLab propongono un formato “aperto” che consente al pubblico di scegliere come e quando partecipare e, se lo desidera, di tornare anche più volte sull’attività proposta.

Tutti gli #OpenLab proposti nel corso di questi mesi sono disponibili all’interno di un piccolo e-book scaricabile gratuitamente dal sito di Palazzo Grassi.

INFO

Sul sito di Palazzo Grassi tutte le attività del museo, in scena nelle sedi espositive e al Teatrino, sono costantemente aggiornate alla voce “Calendario”, mentre l’offerta completa delle proposte di arte e educazione è consultabile nella sezione “Education”.
www.palazzograssi.it


HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Nello Petrucci Il Canto di Circe a Napoli