Drawings from Motel: la collettiva al Palazzo Cassa di Risparmio e Fondazione del Monte di Lugo

Art Motel presenta la terza tappa di Drawings from Motel, il progetto espositivo itinerante, presentato in collaborazione con Cittadinanzattiva Emilia Romagna nell’ambito di Matrice/sette, il circuito di mostre sul disegno contemporaneo, promosso dal Museo Francesco Baracca e dal Comune di Lugo.

Il progetto ha inaugurato nel gennaio del 2023 a Bologna durante Art City e ha poi fatto tappa al Museo Civico di Gerace in provincia di Reggio Calabria nell’ambito del festival artistico-culturale Corrispondenze Contemporanee, aggiungendo nuovi artisti e testi critici.

LA MOSTRA

La prossima tappa inaugurerà sabato 30 marzo alle ore 17.00 nelle sale del Palazzo Fondazione Cassa di Risparmio aprendo, insieme ad altre esposizioni, Matrice/sette, un movimento che prende la forma di una mappa o di una costellazione che congiunge tra loro quattro mostre su e intorno al disegno contemporaneo: “I disegni e le cose”, “Drawings from Motel”, “Massimiliano Fabbri | Disegni duemilaventi/duemilaventiquattro” e “Formula Comics” inserite nel circuito off della Biennale del Disegno di Rimini.

Drawings from Motel è uno scorcio sul disegno italiano contemporaneo, espresso attraverso tutte le sue forme e accezioni più ampie in cui si affiancano artisti appartenenti a differenti generazioni, che operano sul territorio nazionale ed internazionale.

GLI ARTISTI

Greta Affanni, Adriano Annino, Silvia Argiolas, Sergia Avveduti, Thomas Berra & Aronne Pleuteri, Giovanni Blanco, Margherita Borghesi, Marina Maria Buratti, Emanuele Cantoro, Anna Capolupo, Vincenzo D’Argenio, Vincenzo De Filippis, Pietro Di Terlizzi, Massimiliano Fabbri, Flavio Favelli, Marina Gasparini, Christos Giannopoulos, Domenico Grenci, Ester Grossi, Agnese Guido, Daniele Latini, Francesco Lauretta, Francesco Levoni, Valentina Lupi, Pietro Macciotta, Filippo Maestroni, Tullia Mazzotti, Paolo Migliazza, Enrico Minguzzi, Elisa Muliere, Stefano W. Pasquini, Mariagiulia Pedrotti, Gabriele Perugini, Ilaria Piccirillo, Ettore Pinelli, Luigi Presicce, Leo Ragno, Andrea Renzini, Martina Roberts, Giuliano Sale , Andrea Salvino, Nicola Samorì, Alessandro Saturno, Luisa Fernanda Villanova, Arianna Zama e Giulio Zanet.

Quarantasette artisti, ognuno connotato da una personale visione e relativo utilizzo del mezzo carta e del disegno: pittori, fumettisti, scultori per i quali lo schizzo, il bozzetto, il disegno finito, possiedono un determinato valore.

Che sia pittura, scultura o disegno, inteso come arte figurativa a sé stante, ogni artista instaura con esso un rapporto personale e intimista, di cui la collettiva intende indagarne meglio gli esiti, spaziando tra sensibilità variegate e peculiari. Lo spettatore è così coinvolto in un’esperienza di fruizione dei lavori su carta, che sfocia in un’unica grande installazione: ogni opera parla, sì, la propria lingua e viaggia da sé, ma si unisce simbolicamente alle altre su grandi tavoli posizionati al centro della sala espositiva, in cui il visitatore può muoversi liberamente.

La scelta dei tavoli è insolita, ma risponde meglio agli intenti curatoriali del progetto espositivo: l’immagine del foglio posto su un piano orizzontale è oggettivamente la forma più antica del disegnare, gesto istintivo, primordiale e impulsivo del fare che accomuna generazioni e generazioni di artisti nei secoli dei secoli. A corredo della collettiva i testi di Gioele Melandri, Elisa Di Stefano e Attilio Maria Spanò, composti con tre intenti differenti. Il primo offre una panoramica attenta del ruolo e dello spazio che il disegno ha assunto nell’arte contemporanea, riflettendo sul rapporto tra supporto e tecnica in relazione al contenuto semantico dei lavori. Il secondo, invece, è un racconto emozionale e immaginifico dell’intera operazione espositiva in cui l’autrice analizza il gesto istintivo e carico di pathos di cui il disegno è portatore. Il terzo è incentrato su un poetico accostamento tra disegno e poesia.

Sin dalla sua genesi, Art Motel, progetto curatoriale ideato a Bologna da Dario Molinaro e Lucia Cataleta, indaga lo status del disegno contemporaneo e della pittura nel panorama nazionale attraverso mostre collettive e iniziative di condivisione e aggregazione che hanno sempre unito il lavoro di artisti anagraficamente lontani ma vicini per mezzi espressivi sperimentati. La collettiva Drawings from Motel è, quindi, un ulteriore passo in questa indagine, un progetto ambizioso che prevede tappe in Italia e all’estero a cui il duo sta già lavorando, oltre quella di Lugo.

INFO

Drawings from Motel
a cura di Art Motel
con testi di Gioele Melandri, Elisa Di Stefano e Attilio Maria Spanò.

Palazzo Cassa di Risparmio e Fondazione del Monte di Lugo
Lugo (RA)

Inaugurazione sabato 30 marzo 2024, ore 17.00
Dal 30 marzo al 5 maggio 2024

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Alla Galleria Nazionale dell’Umbria la più importante mostra mai dedicata a Perugino