DEBORA BARNABA: “Colors” è un esperimento di sfumature che diventa una esperienza visiva immersiva

“Colors” è il titolo della nuova serie fotografica di Debora Barnaba. Un nuovo capitolo del suo percorso di ricerca sul corpo, sul colore e sulla percezione umana.

Il progetto nasce dalle abili pennellate di Eleonora Juglair che danno vita alla tela umana – spiega Debora – dipingendola in modi affascinanti: che siano giocosi pois, avvincenti disegni astratti o sfumature sottili che evocano emozioni. Ogni pennellata racconta una storia, un dialogo visivo tra l’artista e la forma umana, esplorando le possibilità illimitate che si manifestano quando corpo e arte si fondono.

Un lavoro collaborativo multiplo che fonde pittura, colore, gestione del corpo e concettualità e vede Debora, con la sua sensibilità e visione artistica, quasi come un alchimista, che riesce a fondere le diverse espressività artistiche in immagini e emozioni.

La collaborazione è una sinfonia di visioni creative, dove la fotografa e la truccatrice armonizzano le loro prospettive sull’espressività del corpo.

Non si tratta solo di catturare un’immagine, ma di creare un’esperienza immersiva, dove il corpo trascende la sua fisicità e diventa una danza intricata di colori e forme.

Una visione forte e al tempo stesso poetica che è anche una nuova sperimentazione creativa di Debora che di solito ritrae il suo corpo, trasformandolo e saturandolo. Questa volta l’artista si vede ad interagire con un altro corpo dal quale deve trarre quella potenza evocativa e riflessiva che il concept del progetto richiede.

Questa esplorazione è un esperimento di sfumature, un’ode allo spettro vibrante dell’espressione umana. Invita gli spettatori a riconsiderare i confini convenzionali dell’arte e della bellezza, esortandoli a vedere il corpo umano come un capolavoro dinamico e sempre in evoluzione.

L’ARTISTA

Debora Barnaba (Milano 1985) è artista e fotografa. Dopo gli studi artistici in disegno e pittura si accosta da autodidatta al medium fotografico che, dal 2006, diventa la sua principale forma espressiva.

Le sue immagini esprimono la potenza espressiva degli autoscatti, trascendendo la propria soggettività offrendo un corpo assoluto, oggettivo in cui lo spettatore si identifichi. La sua formazione accademica si riflette nella dettagliata costruzione formale dello scatto, nel tentativo di estetizzare un’idea “tracciandola” nello spazio compresso di un click.

Ha collaborato con nomi prestigiosi Giovanni Gastel e Oliviero Toscani, partecipa a diverse mostre collettive e ha vinto numerosi premi.

LEGGI L’INTERVISTA

WEB & SOCIAL

https://dbartworks.it/
https://www.instagram.com/deborabarnabaartist
https://www.facebook.com/debora.barnaba.54

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
“Il Pugile e la Vittoria” a Brixia. Parco archeologico di Brescia romana