Aurelio Anatra

AURELIO ANATRA – “iustitia” a Suonare46 a Legnano (Mi)

Inaugura il 26 gennaio presso lo spazio Suonare46 di Legnano (Mi) la personale di Aurelio Anatra “iustitia”.

La mostra, curata da Marco De Crescenzo, presenta una decina di tele realizzate tra il 2021 al 2023 del pittore surrealista siciliano Anatra, la cui avventura artistica è cominciata trent’anni fa condividendo la propria esperienza pittorica in compagnia di artisti quali la scultrice Lia Vassalli, ed i pittori Mariano Ferrara e Robert Dubail.

Il filo conduttore che unisce le opere in mostra è la “iustitia” espressa in svariati eccezioni e interpretazioni.
Il surrealismo di Anatra prende forma avvolgendo e coinvolgendo oggetti del quotidiano che si contrappongono con simboli, feticci e iconologie.
Le opere sono allestite all’interno dello Spazio Suonare46 che è la wunderkammer artistica e espositiva dello Studio Legale Manfrè di Legnano.

Proprio questa propensione e contaminazione ispirativa tra arte e mondo forense è stata la fonte di ispirazione dell’artista siciliano nella realizzazione di alcune delle opere inedite in mostra.
Un viaggio concettuale e visivo che ammalia per l’acutezza e la infinita capacità empatica-interpretativa.

L’ARTISTA

Aurelio Anatra è nato a Erice (TP) il 29 marzo 1967. Inizia la sua esperienza artistica sin da giovane, ma è solo nel 1990 a conclusione del servizio militare che la pittura comincia a diventare vera passione.
Nel 1991 comincia a frequentare la galleria d’arte Potti di Castelvetrano dove avrà modo di conoscere diversi artisti e realizzare la sua prima mostra collettiva; da quella data si susseguono diverse mostre personali, estemporanee, e coinvolgimenti in varie manifestazioni artistiche che lo porteranno in giro per l’Italia negli anni seguenti.
Nel 1992 conosce la scultrice Lia Vassalli con cui si intrattiene spesso in coinvolgenti conversazioni, il pittore surrealista Mariano Ferrara, e l’artista francese Robert Dubail. Insieme a Lia Vassalli realizza alcuni progetti e manifestazioni, e nel mese di agosto inaugura la prima personale a Selinunte, esponendo una tela che segnerà per l’artista un altro momento artisticamente importante, “Tranquilla giornata turbata da un deplorevole incidente”.
Nel 1995 realizza la seconda personale a Selinunte, e qualche mese dopo insieme a Mariano Ferrara realizza una mostra a Castelvetrano dal titolo “Surrealismo a Castelvetrano”.
Nel 1996 avvia Link Up, una rassegna artistica con la collaborazione di Antonio Bonanno che comprende pittura, fotografia, video arte, cinema, letteratura, poesia, teatro e musica. Con Lia Vassalli nell’estate del 1997 porta avanti alcune interessanti operazioni artistiche con installazioni per le strade di Selinunte, e con Antonio Bonanno gira “Out to Lunch” un cortometraggio sul tema della morte, portando avanti delle rassegne cinematografiche dal titolo Bianco e Nero.
Nel 2012 comincia a dedicarsi alla realizzazione di cortometraggi, e non dipinge… sino alla ripresa nel 2020.

INFO

AURELIO ANATRA
iustitia
a cura di Marco De Crescenzo
Dal 26 gennaio 2024

SUONARE 46
c/o FABIO MANFRE’ STUDIO LEGALE
Largo Tosi, 3
Legnano (Mi)
Ingresso gratuito
Orari di apertura mostra ore 11,00/13,00 — 16,00/18,00

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Libri: “Il quadro che mi manca” di Giorgio Soavi