ACP – Palazzo Franchetti – Venezia apre al pubblico la sua collezione permanente

Da lunedì 8 febbraio ACP – Palazzo Franchetti apre al pubblico la sua nuova collezione permanente, con opere dei Maestri del XX secolo.

Per garantire il distanziamento interpersonale, gli ingressi sono contingentati, pertanto l’accesso è consentito esclusivamente su appuntamento.
La prenotazione va effettuata tramite email, scrivendo all’indirizzo tickets@acp-palazzofranchetti.com con almeno 24 h di anticipo, indicando il giorno e l’orario di preferenza e il numero di persone.
I visitatori saranno ricontattati e riceveranno la conferma di prenotazione da esibire al momento dell’ingresso.
Il numero massimo di visitatori negli spazi museali è di 10 persone per volta ed è obbligatorio l’uso della mascherina. Per la visita, è gradito un contributo di 5,00 €.

In attesa dell’inaugurazione della prossima mostra, ACP – Palazzo Franchetti apre al pubblico la sua collezione permanente, allestita nelle sale del primo piano del Palazzo che si affacciano sul Canal Grande. La collezione presenta le opere di alcuni tra i più grandi protagonisti dell’arte del Novecento, dando al visitatore la possibilità di immergersi nelle affascinanti atmosfere del XX secolo.

Nella prima sala, i dipinti surrealisti di René Magritte e Paul Delvaux dialogano con le raffigurazioni arcaiche di Marino Marini e con l’astrattismo di Paul Klee. I lavori di Giacomo Manzù, di Gino Severini, di Graham Sutherland e di Massimo Campigli scandiscono il percorso che conduce ad una sala interamente dedicata alla potenza evocativa ed enigmatica dei quadri metafisici di Giorgio de Chirico.

L’itinerario prosegue poi con i capolavori dei maestri dell’Informale Europeo e dell’Espressionismo Astratto, quali Leoncillo, Georges Mathieu, Sam Francis e Franz Kline.
La sala conferenze accoglie le incisioni di Giorgio Morandi, nature morte rievocate in chiave contemporanea dalle ceramiche dell’artista Sissi, presente nella raccolta anche con le sue fotografie della serie “Cene”.

Tra gli artisti contemporanei, Pablo Echaurren che esprime una creatività libera, all’insegna della contaminazione fra generi. A chiusura del percorso artistico della mostra, nel giardino con affaccio sul Canal Grande, spiccano le sculture in bronzo di Roberto Sebastian Matta.

Una versione in miniatura e permanente della grande mostra sul Novecento, che si è tenuta nel piano nobile del Palazzo da ottobre 2019 a ottobre 2020.

Ancora una volta, nella splendida cornice di ACP- Palazzo Franchetti, il pubblico ha la possibilità di ammirare opere che testimoniano l’eterogeneità e la ricchezza del panorama artistico del XX secolo.

INFO

ACP – PALAZZO FRANCHETTI
San Marco 2842 – 30124 Venezia
www.acp-palazzofranchetti.com


HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
#studiovisitonline2: FILIPPO BRAGATT