Spazio Libero, la prima residenza di Casa degli Artisti di Milano guidata da Milovan Farronato

E’ stata presentata la performativa di Spazio Libero, la prima residenza di Casa degli Artisti guidata da Milovan Farronato in qualità di mentor.

Dopo aver selezionato le curatrici Irene Sofia Comi e Chiara Spagnol, insieme a loro e supportato da un
comitato scientifico, Farronato ha individuato sette artiste e artisti.

GLI ARTISTI

Andreas Andronikou, Babau, Irene Fenara, Anna Franceschini, Paolo Gonzato con la collaborazione di Rachele De Niro, Elda Miniero, Sanjeshka (Sanja Pupovac).

La presentazione della residenza non si configurerà come una tavola rotonda ma è pensata come un evento
performativo animato da diversi contributi. Sullo sfondo di un display allestitivo ideato da Paolo Gonzato,
Sanjeshka ricoprirà il ruolo della “padrona di casa” e, con una performative lecture, introdurrà le tematiche
legate a Spazio Libero e alle pratiche degli artisti. In contemporanea, un ambiente sonoro pensato da Babau
accompagnerà l’intervento di Anna Franceschini, una processione su pedana mobile di oggetti e simulacri,
parte della serie Videogiochi.

A seguito, prenderanno parte alla presentazione tutti gli artisti, le artiste e le curatrici partecipanti al progetto, rendendosi disponibili per un confronto sui contenuti emersi.
Un progetto digitale ha inoltre anticipato l’evento di presentazione di Spazio Libero: sui profili Instagram di
Casa degli Artisti e di Milovan Farronato, sono stati presentati dieci ritratti, accompagnati da biografie di
ciascun partecipante alla residenza. Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo di Jonathan
Emma, Mattia Guolo, Giorgia Pambianchi, Valentina Sommariva, Lorenzo Zavatta.


HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Alla Fondazione Merz “Marisa e Mario Merz. La punta della matita può eseguire un sorpasso di coscienza”