Scopri la storia di Bidone Aspiratutto al Museo del Design in Triennale di Milano

Particolare è la storia del Bidone Aspiratutto: l’elettrodomestico realizzato dal designer Francesco Trabucco per Alfatec nel 1974.

Un oggetto inconsueto, nato dal sodalizio di Attilio Pagani, fondatore dell’azienda Vortice specializzata sin dal dopoguerra in aspiratori per cappe, aeratori, ventilatori e piccoli elettrodomestici, con il designer Francesco Trabucco. Espressione di un’estetica che rimanda al mondo del lavoro e ai fusti metallici per liquidi, come questi il Bidone è realizzato in lamierino di colore verde. Frutto di un’operazione di assemblaggio di componenti industriali esistenti, si propone come uno strumento robusto che aspira non solo la polvere domestica, ma anche residui di maggiore dimensione all’esterno. L’uso della tecnica stencil per il nome e le diciture informative diventa elemento di connotazione grafica e richiama la natura funzionale dell’apparecchio, evocando le scritte impresse su strutture industriali o militari. Il lancio sul mercato è accompagnato da campagne pubblicitarie che giocano con il linguaggio dell’illustrazione dei settimanali popolari per sottolineare le funzioni speciali di un elettrodomestico fuori dagli schemi.

Fino a settembre visita gratuitamente il Museo del Design Italiano: insieme a Bidone Aspiratutto, scopri gli oggetti più iconici e rappresentativi del design italiano dal 1946 al 1981, parte dei 1.600 oggetti della Collezione di Triennale.

INFO

Museo del Design
TRIENNALE
viale Emilio Alemagna 6, 20121 Milano

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
È morto il fotografo Bob Krieger, aveva 84 anni