Edward Theodore Compton, Cortina Collezione privata, Treviso

Racconto della Montagna nella pittura tra Ottocento e Novecento al Palazzo Sarcinelli di Conegliano

L’esposizione, allestita al Palazzo Sarcinelli di Conegliano fino all’8 dicembre 2020, avrebbe dovuto essere visitabile dal 6 marzo al 5 luglio, ma, nell’attuale situazione di emergenza sanitaria, non ha potuto aprire i battenti finora. Si tratta, dunque, di un’assoluta novità nel panorama culturale veneto e italiano.

Per festeggiare insieme l’apertura, venerdì 12 giugno l’ingresso sarà gratuito per tutti (orario 11>19) e alle 12.30 è prevista una visita guidata gratuita per il pubblico con i curatori, fino a esaurimento posti disponibili (senza bisogno di prenotazione).

La scoperta (e la riscoperta) dei nostri luoghi ora più che mai è un invito a ripartire insieme dalla bellezza e dalla cura per il nostro patrimonio. L’incredibile rassegna “Il racconto della montagna nella pittura tra Ottocento e Novecento” offre un percorso inedito tra le meravigliose Dolomiti, raccontando la fascinazione esplosa tra Ottocento e Novecento per la montagna, come mostrano le prime scalate di alpinisti ed alpiniste, gli interessi della pittura, della pubblicistica, della cartografia, la costituzione dei primi club alpini, nonché volumi e studi ancora oggi poco noti.

Accanto alle tele di Ciardi, Compton, Flumiani, Pellis, Salviati, Sartorelli, la rassegna presenta anche curiosità e approfondimenti storico-sociali perlopiù inediti. Dal focus sulla trevigiana Irene Pigatti, tra le prime alpiniste donne delle Dolomiti, al ritratto di Giuseppe Mazzotti, instancabile promotore della qualità del turismo trevigiano e della scoperta della montagna, dai primi turisti (inglesi) delle Dolomiti con il libro The Dolomite Mountains al testo, vero e proprio viaggio tra le bellezze italiane, Il Bel Paese di Antonio Stoppani, fino ai preziosi taccuini illustrati dell’artista alpinista triestino Napoleone Cozzi. Non mancano i meravigliosi manifesti della Collezione Salce.
L’accattivante allestimento permetterà di far rivivere la passione e l’emozione delle straordinarie imprese alpinistiche e l’atmosfera del tempo.

INFO

Il Racconto della Montagna nella pittura tra Ottocento e Novecento
Palazzo Sarcinelli
Via XX Settembre, 132, Conegliano (TV)
12 giugno > 8 dicembre 2020
www.mostramontagna.it

L’accesso alla mostra è contingentato, nel rispetto delle attuali norme sulla sicurezza, con alcune prescrizioni, quali l’uso della mascherina, la distanza di sicurezza di almeno 1 metro, l’obbligo di igienizzarsi le mani all’ingresso e all’interno delle sale espositive, grazie ai dispenser igienizzanti posti in più punti del Palazzo. Attraverso il contributo del personale e l’opportuna segnaletica i visitatori avranno tutte le informazioni necessarie al rispetto delle regole di comportamento descritte.

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Floating Forest, la foresta multisensoriale galleggiante di Milano progettata da Stefano Boeri Interiors per Timberland