Brassaï-pseud.-di-Gyula-Halász-e-altri-Etudes-de-Nus.-24-photographies...-Paris-Éditions-du-Chêne-1948

Da Lolita a Playboy. I diversi linguaggi dell’eros in mostra alla Gonnelli Casa d’Aste di Firenze

Dal 10 al 20 marzo 2023, nelle sale della Libreria Antiquaria e Casa d’Aste Gonnelli di Firenze, si terrà la mostra “Da Lolita a Playboy. I diversi linguaggi dell’eros”.

Intesa come anteprima dell’asta 41 dedicata a Libri, Autografi e Manoscritti, che si terrà dal 21 al 23 marzo, la mostra è composta da una curiosa ed eterogenea selezione di opere di letteratura galante ed erotica provenienti dalla corposa sezione in asta dedicata a questo tema.

Dalla prima edizione del 1955 della famosa Lolita di Nabokov, a Les 120 journées de Sodome di de Sade, uno dei libri più controversi mai scritti, qui nell’edizione del 1931-35 di Maurice Heine; da La Leçon d’Amour dans un Parc del 1933, uno dei più pregevoli libri erotici illustrati da Umberto Brunelleschi, a Monsieur Nicolas ou le coeur humain dévoilé, romanzo autobiografico del 1956 di Restif de La Bretonne; da Nus, famosa rivista francese degli anni ’50, arricchita dalle meravigliose fotografie di nudo di artisti del calibro di André de Dienes (primo fotografo di Marilyn Monroe), Brassaï, Olga Spolarics, Adorjan Wlassics e molti altri, alle annate complete (1959-1974) dell’iconico Playboy. Entertainment for men.

Il romanzo erotico è un genere preciso e longevo, che da sempre conosce l’interesse, prima segreto, poi sempre più manifesto, di cultori, appassionati e semplici curiosi. Un genere, però, spesso considerato una perversione per pochi, costituito da opere alle quali riservare lo scaffale più nascosto. Molto spesso, ancora oggi, in una società che ha sdoganato quasi ogni tabù, l’ossessione erotica risulta scabrosa, e il desiderio visto con terrore.
La letteratura, però, che da sempre rispecchia il fermento sociale e culturale dei periodi in cui viene creata, si fa anche in questo caso manifesto di un cambiamento che, nel tempo, ha visto ad esempio nel genere erotico uno degli strumenti espressivi dell’emancipazione femminile, nonché del diritto per le donne di rivendicare successo e piacere, anche in ambito sessuale.
Forse sarebbe auspicabile iniziare a concepire con convinzione l’erotismo come reale strumento di conoscenza culturale, sociale e individuale, perché, per riprendere le parole di Georges Bataille

[…] l’erotismo può essere fatto oggetto di indagine solo a patto che, indagando su di esso, si indaghi sull’Uomo.”

INFO

La mostra Da Lolita a Playboy. I diversi linguaggi dell’Eros sarà inaugurata alle ore 18 del 10 marzo 2023, e potrà essere visitabile fino al 20 marzo, dal lunedì al venerdì (ore 9-13 / 14-18).
Libreria Antiquaria Gonnelli – Casa d’Aste
Via Fra’ Giovanni Angelico 49 – 50121 Firenze
www.gonnelli.it

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
HELMUT NEWTON. LEGACY a Palazzo Reale Milano