ARTISSIMA 2022 – Luigi Fassi annuncia le date e il tema della prossima edizione di Artissima

La ventinovesima edizione di Artissima tornerà giovedì 3 novembre 2022 all’Oval Lingotto di Torino, accogliendo il pubblico da venerdì 4 a domenica 6 novembre, per la prima volta sotto la guida di Luigi Fassi, nominato direttore della fiera il 1° febbraio con un incarico triennale.

A poche settimane dall’insediamento, Luigi Fassi ha già posto le basi dell’edizione per costruire un appuntamento che, in continuità con la consolidata identità curatoriale della fiera, sappia ancora una volta rispondere efficacemente e rapidamente alle continue trasformazioni del presente. La ventinovesima edizione di Artissima sarà caratterizzata da iniziative specifiche, a conferma della sua unicità nel panorama culturale europeo, e della sua capacità di attrarre gallerie, artisti, collezionisti e curatori tra i più interessanti a livello internazionale, con la promessa, sempre mantenuta, di una fiera sperimentale, di ricerca, cutting-edge.

Il tema scelto per l’edizione di quest’anno è Transformative Experience, concetto elaborato dalla filosofa americana L. A. Paul nell’omonimo saggio pubblicato nel 2014 dalla Oxford University Press. Secondo l’autrice, un’esperienza trasformativa è capace di modificare radicalmente la persona che la vive, mettendone in crisi le aspettative prefigurate razionalmente e aprendo una prospettiva verso l’ignoto.

Scrive Luigi Fassi nella sua premessa all’edizione: “Il mondo dell’arte nel suo insieme ha visto in questi ultimi anni cambiare le proprie regole, le modalità di scambio e di interazione informativa tra operatori e appassionati, navigando verso molteplici orizzonti di trasformazione. È tuttavia rimasta più che mai viva e bruciante l’urgenza di incontro e di relazione immediata, dettata dalla volontà di conoscere e vivere in tempo reale l’esperienza dell’arte e di continuare ad apprendere quanto di nuovo sta emergendo sulla scena presente.

Proprio il tema di come tutti noi viviamo nelle nostre vite l’insorgenza di esperienze trasformative è l’ispirazione centrale dell’edizione di Artissima 2022. Un’esperienza trasformativa è quella che apre nuovi orizzonti ai nostri sensi, ai nostri pensieri e alle nostre emozioni, sino a poterci cambiare in profondità come persone. La filosofa contemporanea americana Laurie Anne Paul nel suo libro Transformative Experience (2014) sostiene che le esperienze personalmente trasformative sono quelle che non possiamo in alcun modo anticipare o prefigurare razionalmente, perché nulla può sostituirne il vivo manifestarsi come rivelazione di un territorio a noi ancora sconosciuto.

Il 2022 è l’anno in cui vogliamo tornare a scegliere esperienze trasformative che diventino autentiche rivelazioni, dettate dal ritmo delle relazioni sociali e da un momento che tanto ci sta a cuore, quello dell’incontro privilegiato con l’arte che reca in sé un potenziale trasformativo il cui valore è per ognuno di noi unico e non sostituibile. L’incontro con l’arte è allo stesso tempo un’esperienza rivelativa: un’intensa accelerazione verso un futuro sconosciuto ma desiderato, capace di modificarci dal punto di vista cognitivo e personale e di fornirci nuovi strumenti per leggere il mondo.

Artissima 2022 riporta in piena presenza fisica gli stand curati delle sezioni Present Future, Back to the Future e Disegni, mantenendone e capitalizzandone l’estensione digitale che le ha caratterizzate negli ultimi due anni. Con il team abbiamo ripreso a viaggiare per incontrare e scoprire realtà emergenti e sperimentali con l’obiettivo di far convergere a Torino gallerie da molteplici scene internazionali e proporre al mondo del collezionismo un’offerta fresca e variegata. Rafforzeremo l’immagine di Artissima come luogo privilegiato in cui operare acquisizioni e incontrare partner di dialogo museale, oltre che promuovere lo stretto rapporto della fiera con la Città di Torino, con i suoi musei, fondazioni e gallerie con cui verranno mantenute e valorizzate cooperazioni e relazioni”.

Tutte le novità dell’edizione saranno presentate nel mese di giugno, ma Luigi Fassi ha già anticipato che tra queste vi sarà il ritorno in presenza delle tre sezioni curate di Artissima: Present Future, Back to the Future, e Disegni, che continueranno a vivere anche online con approfondimenti video, immagini, interviste e podcast. I team curatoriali che si occuperanno della selezione dei lavori e degli artisti presentati nelle sezioni curate saranno rinnovati. Tra i nomi già confermati Irina Zucca Alessandrelli (curatrice, Collezione Ramo – Milano), Saim Demircan (curatore indipendente e scrittore, Torino) e Maurin Dietrich (direttrice, Kunstverein München – Monaco).

Riconfermato il prezioso supporto di Intesa Sanpaolo come Main Partner della manifestazione con cui Artissima condivide l’idea che l’arte sia un motore fondamentale per riattivare meccanismi virtuosi di dinamismo sociale e arricchimento culturale.

Infine, da oggi, lunedì 7 marzo, sul sito di Artissima sono disponibili le domande di partecipazione per la prossima edizione, sia per le sezioni curate che per le sezioni storiche Main Section, New Entries, Monologue/Dialogue e Art Spaces & Editions.

BIOGRAFIA

Luigi Fassi è stato dal 2018 al 2022 direttore artistico del MAN Museo d’arte della Provincia di Nuoro. Visual Art Curator presso lo Steirischer Herbst Festival di Graz, Austria dal 2012 al 2017, dal 2009 al 2012 è stato direttore artistico del Kunstverein ar/ge kunst di Bolzano. Helena Rubinstein Curatorial Fellow al Whitney Museum of American Art ISP di New York nel 2008-09, nel 2007 è stato direttore artistico della 5° Triennale di Finlandia a Helsinki. Ha organizzato mostre per diverse istituzioni internazionalmente, tra cui The Kitchen, New York, Stati Uniti; ISCP, New York, Stati Uniti; Prague Biennale, Praga, Repubblica Ceca; Malmö Konstmuseum, Malmo, Svezia; La Friche Belle De Mai, Marsiglia, Francia; GAM, Torino; Museo Marino Marini, Firenze; Galleria Civica, Trento; Kunsthalle Helsinki, Finlandia; Fondazione Morra Greco, Napoli; Fondazione ICA, Milano.

Dal 2010 al 2017 è stato curatore e coordinatore della sezione Present Future ad Artissima, Torino. Nel 2016 è stato fellow dell’Artist Research Trip Programme a Tel Aviv in Israele, co-curatore del Festival Curated_by a Vienna in Austria e della XVI edizione della Quadriennale d’Arte di Roma. Dal 2016 al 2018 è stato membro del comitato fondatore del programma internazionale di residenze d’artista Alserkal Residency presso Alserkal Avenue a Dubai negli Emirati Arabi Uniti. È stato membro del comitato di comitato di selezione della fiera d’arte contemporanea Artorama di Marsiglia (2019-2022) e curatore del progetto Tomorrow/Todays presso la Cape Town Art Fair in Sud Africa (2019-2022).

Nel 2021-22 è curatore ospite presso il Pori Art Museum in Finlandia. Autore di numerosi libri e pubblicazioni monografiche, suoi articoli e testi sono apparsi su Artforum, Mousse, Flash Art, Camera Austria, Site e Domus. Fassi è laureato in filosofia presso l’Università degli Studi di Torino e ha studiato presso le Università di Torino, Colonia e Zurigo.

INFO

ARTISSIMA – Internazionale d’Arte Contemporanea
3 novembre 2022 | preview
4–6 novembre 2022 | apertura al pubblico
Tutte le informazioni sono disponibili sul www.artissima.art

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
#studiovisitonline2: SANS SOUCIS