“ARTE, MUSICA e PAROLE per dire NO alle mafie” a Seregno

La “Rete Associazioni Legalità e Giustizia sociale – Seregno” organizza una iniziativa, correlata ad altre territoriali, per la ricorrenza dei 30 anni dalle stragi di mafia Falcone e Borsellino.

Nel giorno di sabato 21 maggio la Rete Associazioni vuole dare un contributo lasciando anche a Seregno per condividere i principi della Lotta alle Mafie attraverso l’iniziativa “ARTE, MUSICA e PAROLE per dire NO
alle mafie”.

L’evento si svolgerà il pomeriggio del 21 maggio dalle 15.00 alle 19.00 in piazza Risorgimento a Seregno e vede la collaborazione del gruppo artistico Jam FACTORY e della Commissione Cultura Alternativa di Carate. Insieme sarà realizzata una performance artistica che coinvolgerà tutti coloro che vorranno lasciare il proprio SEGNO, sotto forma di pensieri, scritti o disegni.

Un’installazione di 33 case, che rappresenteranno i BENI CONFISCATI del territorio, saranno a disposizione di tutte le persone, come supporto su cui imprimere il proprio pensiero, lascando un Segno come sguardo al futuro affinchè i beni tornino alla COLLETTIVITA’.

Uno striscione con la scritta” LA MAFIA CRESCE DOVE MANCA LA MEMORIA” e le date delle due stragi, sottolineerà il messaggio veicolato. Durante il pomeriggio, la parte musicale sarà affidata a diversi musicisti, un
gruppo che formerà le “Chitarre per la legalità”, e da Pier Mariani, solista, che contribuirà con suoi pezzi inediti composti contro la mafia.

L’iniziativa si concluderà con LA VOCE dell’attrice Emilia Leonelli.

Domenica 22 l’associazione di LIBERA, con altre realtà locali, organizza una camminata tra BENI CONFISCATI , che partirà da Desio, con ritrovo e partenza dal primo bene confiscato, Centro Psichiatrico “Pio La Torre” in via
Molino Arese a Desio, per concludersi a Giussano in via Milano 17, sede del secondo bene confiscato, “EMILIO BARZAGHI”, gestito dall’ Associazione IL MOSAICO insieme alla COOPERATIVA SOLARIS.
La Rete parteciperà alla camminata portando il grande striscione, esposto il giorno 21 a Seregno, sottolineando in tal modo la continuità fra le due manifestazioni.

HESTETIKA ART Next Generation

Altre storie
Coronavirus: è morto Luis Sepulveda